admin/ Settembre 4, 2014/ Informa

2249483-combioEsplora il significato del termine: Il gruppo ha annunciato il controvalore dei diritti esercitati dai possessori di 60 milioni di azioni. Al via la fusione con Chrysler. Fca sbarcherà a New York a metà ottobre
Il gruppo ha annunciato il controvalore dei diritti esercitati dai possessori di 60 milioni di azioni. Al via la fusione con Chrysler. Fca sbarcherà a New York a metà ottobre
di Fausta Chiesa

Appena poco sotto la soglia fissata in mezzo miliardo di euro. Ammonta a 463,3 milioni il controvalore complessivo del diritto di recesso esercitato dagli azionisti Fiat, che nell’assemblea avevano votato contro la fusione con Chrysler: in tutto circa 60 milioni di azioni con un valore di liquidazione di 7,727 euro. Il gruppo aveva posto un limite di 500 milioni per ripagare gli azionisti che avessero chiesto di recedere: oltre quel livello l’operazione di fusione avrebbe subito uno stop. Il dato definitivo è stato comunicato stamattina, prima dell’apertura dei mercati, dal Lingotto. Alle 10, il titolo in Piazza Affari perde circa lo 0,5% , in linea con l’andamento del listino milanese.
Il gruppo guidato da Sergio Marchionne aveva già reso noto nei giorni scorsi che l’importo complessivo delle richieste di rimborso degli azionisti sarebbe stato inferiore alla soglia dei 500 milioni . La fusione sarà quindi completata entro metà ottobre, mentre il 13 ottobre dovrebbe essere avviata la quotazione della nuova società Fiat Chrysler Automobile al Nyse, la Borsa di New York.
Le azioni oggetto di recesso devono essere offerte in opzione agli azionisti Fca che non hanno esercitato il diritto di recesso al valore di liquidazione. L’offerta si aprirà domani e si chiuderà il 6 ottobre. La società potrà a propria discrezione offrire in Borsa, al valore di liquidazione, le azioni che al 6 ottobre risultassero non collocate. Le azioni non acquistate, dopo 180 giorni dalla data in cui l’esercizio del diritto di recesso è stato comunicato, dovranno subordinatamente al verificarsi della fusione, essere acquistate dalla nuova società.

Share this Post