Così va guardato un capolavoro

imageParla chiaro Antonio Natali, il direttore della Galleria degli Uffizi, due milioni di visitatori l’anno, presentando ai Musei Vaticani il suo elegante saggio “Michelangelo agli Uffizi dentro e fuori”

«Il museo? Non ci si va per dire “bello!”, meno che mai per farsi l’autoscatto davanti a un capolavoro. E che cosa vuol dire valorizzare? Dare valore culturale a un bene, non solo farlo fruttare…».
Parla chiaro Antonio Natali, il direttore della Galleria degli Uffizi, due milioni di visitatori l’anno, presentando ai Musei Vaticani il suo elegante saggio “Michelangelo agli Uffizi dentro e fuori” (Maschietto editore) nel quale mette a confronto due opere del Buonarroti, uno nel museo, l’altro in piazza della Signoria: il Tondo Doni e il David. Un libro “politico”, diciamo subito. Perché Natali legge i due capolavori come paradigma del modo di porsi davanti all’opera da parte del visitatore e di quello di esporlo da parte dei responsabili della raccolta. Avvertendo che dietro un dipinto, una scultura c’è un groviglio tale di significati che non la si conosce mai, tantomeno se vi si avvicina in modo acritico.

Insomma, direttore, come guardare un’opera d’arte?
«Consapevoli della sua squisita relatività. Anche la più sublime non è tale in assoluto, perché vive di relazioni. Toesca diceva che non c’è opera più inedita di un capolavoro. Basta osservarla in epoca diversa che essa ci rivela altro. Il museo, allora, non è uno scrigno di bellezze formali, ma di bellezze comunicate. Bellezze che non si possono cogliere d’istinto, come avviene per quelle della Natura. Un artista è un poeta che si esprime con la figura, perciò il linguaggio è complesso. Il suo testo va compreso nei contenuti. Niente è dipinto a caso».

Cosa ci comunica il David?
«È denso di interrogativi. Per esempio è impossibile mettersi davanti a un nudo così, che non si vedeva da mille anni, dall’arte classica, senza chiedersi: perché è cinque volte più alto del naturale e occupa una piazza? Come lo avranno giudicato i fiorentini, abituati a figurini di David, come quelli di Donatello e di Verrocchio? E che cosa avrà pensato Martin Lutero, giunto in Italia sei anni dopo il disvelamento del colosso di Michelangelo? Ancora, perché la statua non reca nella mano la testa di Golia?».

Misteri anche nel Tondo Doni.
«Intanto, è l’unico dipinto mobile del Buonarroti, che aveva il tic intellettuale di non proclamarsi pittore. Quando il Papa lo chiama per dipingere la Sistina, oppone un primo diniego “non essendo il loco bon né io pittore”. Tornando al Tondo Doni, perché quella Madonna così terrena, che occupa la gran parte del dipinto? Forse perché l’occasione dell’opera fu la maternità della moglie di Doni invece che il matrimonio del nobile fiorentino? Perché la fascia grigia che separa quella Sacra Famiglia da una serie di personaggi nudi, alcuni dei quali si strappano gli abiti di dosso? Ecco, il muro grigio è il peccato, che tiene distante il mondo dei pagani nudi, ai quali San Paolo, nella lettera agli Efesini, dice di spogliarsi dell’uomo vecchio e vestirsi di quello nuovo…».

Ci vuole pazienza per comprendere tanta complessità.
«Ma è questo che dà senso alla visita. Invece si affronta con superficialità. Si affolla la Sala del Botticelli, si fanno i selfie, si dice bello! Così si riducono i capolavori a comprimari di autoscatti. Io li ho proibiti, lo stesso ha fatto il Metropolitan di New York quattro mesi dopo, però poiché siamo malati di esterofilia i giornali hanno preferito titolare sul provvedimento adottato nella Grande Mela».

Cos’altro insegniamo ai musei stranieri?
«Beh, il Rijskmuseum di Amsterdam è rimasto chiuso anni per ristrutturazione. Gli Uffizi, le cui sale sono raddoppiate dal 2011 a oggi, sono rimasti sempre aperti».

Che intende per valorizzare?
«Ridare valore a un bene che lo ha perduto o darlo a un altro che non lo ha mai avuto. Mi spiego: agli Uffizi non esporrò mai Van Gogh, ma i giacimenti della Galleria poco conosciuti. Ecco il senso della mostra ora dedicata a Gherardo delle Notti. Invece imperversano sempre gli stessi nomi, per paura che altri non siano redditizi. Ma siccome le opere più famose spesso non si possono avere in prestito, ecco che si fa la rassegna parlando delle “ombre”. L’ombra di Botticelli, quella di Leonardo…».

A proposito lei ha detto no al sindaco di Milano, Pisapia, che le chiedeva per l’Expo l’Annun ciazione del Maestro Da Vinci.
«Ci sono principi da rispettare. Agli Uffizi è stata redatta una lista di sole 24 opere inamovibili perché connotative della raccolta. Non vanno all’estero né in Italia. C’è anche quel Leonardo. Non si deroga. È una questione di etica, tanto carente nel Bel Paese».

Un direttore non si deve preoccupare del ritorno economico?
«La gestione oculata dei flussi turistici compete all’amministrazione cittadina. A lei il compito di far restare quattro giorni a Firenze i miei due milioni di visitatori. Il ritorno allora c’è per tutti. Piuttosto, io da direttore incremento il museo diffuso inviando opere legate al territorio. In sei anni si sono potute allestire sette mostre, in centri meno frequentati, dall’Umbria al Trentino. Così si valorizza e si crea ricchezza».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Politica della Privacy

Questo sito internet, urla.com e tutte le informazioni personali raccolte dagli utenti di questo Sito, sono proprietà esclusiva di urla.com. In questo documento di Politica della Privacy ogni riferimento a "noi", "ci", "nostro", sono riferimenti a urla.com.

La privacy dei nostri utenti per noi è una cosa seria.

Questo documento di "Politica della Privacy" (la "Politica") sintetizza come gestiamo le vostre informazioni personali ed è parte integrante dei "Termini e Condizioni d'Uso" del Sito. Questa Politica si applica solo a questo Sito e non alla raccolta e all'uso delle informazioni personali che potrebbero essere effettuate da qualsiasi terza parte attraverso qualsiasi altro sito web per il quale esistano collegamenti sul nostro sito.

Noi non siamo responsabili per le politiche della privacy di altri siti web e vi incoraggiamo a rendervi conto di quando lasciate il Sito.

Consenso

Il vostro uso di questo Sito, implica il consenso alla raccolta e all'utilizzo da parte nostra delle informazioni (a volte anche personali) che vi riguardano, nei termini indicati con questa Politica.

Che informazioni raccogliamo?

Potete accedere alla home page di questo Sito e navigare all'interno del Sito senza rivelarci alcun dato personale.

Per potervi fornire alcuni determinati servizi, però, potremmo aver bisogno di raccogliere alcune specifiche informazioni personali, che vi richiederemo se e quando necessario. In questi casi vi richiederemo esplicita autorizzazione al trattamento dei dati forniti (ad esempio nella pagina di registrazione).

Come utilizziamo le vostre informazioni?

Tutte le informazioni personali che vi riguardano saranno usate e registrate da noi nel rispetto della corrente normativa sul "trattamento dei dati personali" e secondo questa Politica.

Possiamo utilizzare le vostre informazioni personali per comunicare con voi, ad esempio per farvi sapere dell'esistenza di nuove funzioni e attività su urla.com, per realizzare indagini statistiche e, in forma aggregata (e quindi anonima) per attività di marketing, per tracciare le attività sul nostro sito, per pubblicare informazioni sulle pagine preferite e/o per migliorare l'utilità e i contenuti e per qualsiasi altro scopo che vi comunicheremo.

Possiamo gestire una o più mailing list, per inviarvi notizie relative al mondo urla.com . Queste mailing list sono "opt-in", il che significa che chi desidera esservi incluso deve iscriversi alla specifica lista.

Noi mandiamo email solo agli indirizzi che si sono iscritti ad una specifica lista. Noi non facciamo "spam".

Se desiderate cancellarvi da una lista (Cancellazione parziale), potete farlo dalla pagina di registrazione del sito o inviarci un email a info@urla.com .

Noi non condividiamo, né concediamo in uso a terzi né vendiamo i vostri indirizzi email.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali a chiunque dovesse prendersi carico della gesione del Sito o acquistasse in tutto o in parte le nostre proprietà, che includono i vostri dati personali. In questo caso sarete informati della cessione e potrete cancellare i vostri dati.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta nell'ambito di una indagine ufficiale, una volta che fossimo ragionevolmente certi delle circostanze che riguardano la richiesta.

Ci riserviamo altresì il diritto di accedere e consegnare le vostre informazioni personali allo scopo di obbedire alle leggi in vigore e a legittime richieste da parte del governo, per far funzionare correttamente i nostri sistemi e per proteggere i nostri utenti e noi stessi. Ad eccezione di quanto esplicitamente dichiarato in questa Politica, non venderemo, né condivideremo, né concederemo in uso le vostre informazioni personali senza il vostro espresso consenso.

Sicurezza

Prendiamo ogni possibile precauzione per proteggere le vostre informazioni personali. Inoltre abbiamo protocolli di sicurezza per proteggere il nostro database degli utenti da accessi non autorizzati, uso improprio, modifiche non autorizzate, distruzione illegale o cancellazioni accidentali.

Noi consentiamo l'accesso al database dei nostri utenti solo quando assolutamente necessario e anche allora secondo regole severe riguardo a cosa si può fare di tali informazioni. Potremmo dovervi chiedere di dimostrare la vostra identità prima di darvi accesso a informazioni anche se vi riguardano.

Sondaggi

Il nostro scopo è di migliorare costantemente il servizio che offriamo. Di conseguenza potremmo occasionalmente intervistare i nostri utenti, utilizzando dei sondaggi.

La partecipazione ai sondaggi è volontaria, e non siete in alcun modo obbligati a rispondere alle domande che potreste ricevere da noi. Se decideste di rispondere, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti.

Attività La vostra partecipazione al nostro Sito significa che potremmo contattarvi per invitarvi a partecipare ad attività, giochi o concorsi. La partecipazione a qualsiasi attività del Sito è volontaria e non sarete in alcun modo tenuti a rispondere ai nostri inviti. Se decideste di partecipare a una nostra attività, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti. Cookie Quando visitate uno dei nostri Siti potremmo inviare un "cookie" al vostro browser. L'uso dei cookie non è in alcun modo collegato ad alcuna informazione personale raccolta durante la navigazione del Sito. Un cookie è un piccolo documento che è memorizzato sul disco fisso del vostro computer a scopo di archivio. Possiamo utilizzarli per fare diverse cose: ad esempio i cookie possono servire a mantenere statistiche anonime dei servizi da voi preferiti o dei percorsi che seguite durante la navigazione nel Sito. Quando i cookie sono utilizzati in questo modo, non siete identificati individualmente e qualsiasi informazione raccolta in questo modo è utilizzata solo in forma aggregata (statistica). Alcuni dei nostri partner commerciali (ad esempio licenziatari e sponsor) potrebbero utilizzare dei cookie sul nostro Sito (nei banner pubblicitari) o sui loro siti raggiungibili dal nostro tramite link. Noi non abbiamo accesso né possiamo controllare questi cookie. Non siete obbligati ad accettare i cookie da noi, né da alcun altro sito web e potete impostare il vostro browser perché non accetti i cookie, anche se in questo caso alcune funzioni del Sito potrebbero non essere disponibili. Correzione e aggiornamento dei dati personali Se i vostri dati personali cambiano o se credete che le informazioni nei nostri database che vi riguardano non siano corrette, potete aggiornarle accedendo come utenti registrati al vostro profilo o scrivendo a info@urla.com . Cancellazione parziale Speriamo che il nostro Sito e i servizi che offriamo vi piacciano. Potete comunque richiedere che i vostri dati personali non siano utilizzati nei modi riassunti sopra. Questa operazione è chiamata "cancellazione parziale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, disabilitando i box relativi agli usi di dati non desiderati e salvando; - scrivendo a info@urla.com, indicando i servizi di cui non volete più fruire. Cancellazione totale In qualsiasi momento potete richiedere che i vostri dati personali siano completamente cancellati dai nostri database. Questa operazione è chiamata "cancellazione totale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, selezionando l'opzione di cancellazione del profilo e seguendo le istruzioni; - scrivendo a info@urla.com , e seguendo le istruzioni che vi verranno fornite. Aggiornamenti del Sito e dei suoi servizi In quanto iscritti al Sito potremmo inviarvi messaggi che riguardano aggiornamenti relativi al Sito e ai suoi servizi. Se volete cancellarvi da questa mailing list, dovete effettuare la cancellazione totale. Notifiche di cambiamento Nel caso dovessimo modificare la nostra "Politica della Privacy", lo comunicheremo nella nostra home page. Supporto alla Privacy In caso di dubbi che riguardano la nostra "Politica della Privacy", potrete contattarci al nostro indirizzo email info@urla.com .


cookie & urla.com

urla.com utilizza i cookie, per semplificare e migliorare la navigazione. Cosa sono i Cookie? I cookie sono delle informazioni scambiate tra il server di urla.com e il tuo computer. Permettono di creare delle statistiche sulle aree del sito visitate dagli utenti in modo anonimo e vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito stesso alla visita successiva.

I tipi di cookie che utilizza urla.com

Cookie funzionali Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Cookie statistici e di performance Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitate, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Oppure indicano che si è arrivati su urla.com dopo aver ricercato una determinata parola su un motore di ricerca. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Come Google Analytics e Google Tag Manager Cookie sociali All'interno di alcune pagine (ad esempio il dettaglio di una notizia) ti consentono di condividere sulla tua bacheca facebook o sulla tua timeline twitter un indirizzo di urla.com.

Google Analytics e Google Tag Manager

urla.com e i suoi sottodomini utilizzano Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Il sito web urla.com può utilizzare i cookie tecnici di terze parti riportati nella tabella seguente

Blog/portale      Cookie                                 Tipo        Utilizzo

urla.com              urla                                   tecnico       Tuo profilo

urla.com             Doubleclick                                           Analitycs

urla.com             Google Tag Manager                             Analitycs

urla.com             Google Analytics                                    Analitycs

urla.com             Instagram                                              Analitycs

urla.com             Youtube                                               Analitycs

urla.com             Facebook                                            Analitycs

urla.com             Twitter                                                Analitycs

Come modificare le impostazioni sui cookie? La maggior parte dei browser Internet accetta i cookie automaticamente, ma e' possibile modificare le impostazioni del browser per cancellare i cookie o impedirne l'accettazione automatica. Puoi anche rifiutare l'uso dei cookie ma in questo caso, la possibilita' di fornirti informazioni e servizi personalizzati sara' limitata, o alcune funzionalita' del sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili. Di seguito una serie di link alle guide per le impostazioni relative ai cookie dei principali browser.

Chiudi