Racconto di Stefano Benni

Gentile elettore, che con lungimiranza mi hai eletto presidente del consiglio, devo comunicarti che l’attuazione del programma sotto il ministero del controllo dell’attuazione del programma e grazie all’impegno della commissione interministeriale della verifica del controllo dell’attuazione del programma, è a buon punto. Purtroppo, per ragioni indipendenti dalla nostra volontà, non potremo abbassare subito le tasse. I precedenti governi comunisti mi avevano nascosto un buco di settantamila miliardi. Me ne sono accorto entrando a Palazzo Chigi, la voragine era abilmente nascosta sotto un tappeto e per poco non ci cadevo dentro. Ho subito allertato Tremonti e Lunardi. Tremonti ha subito varato un decreto Tremonti-bis che esenta dalle tasse gli imprenditori che costruiscono capannoni sopra un buco.

Lunardi ha subito mandato le ruspe e ha riempito il buco d’acqua. Inoltre ho scoperto un altro grave ammanco che i comunisti mi aveva tenuto nascosto. Molti anni fa tale Giuseppe Garibaldi, attivista rosso antifederalista si è recato in trasferta nel Sud, con una corte di amici al seguito. Ebbene, ora risulta che non è stato pagato il nolo della nave e c’è anche una fattura per mille, dico mille camicie da lavare. Montezemolo ci mette un mese a consumarne tante. Come posso sanare il bilancio se adesso salta fuori quanto è costato riunire Nord e Sud, e soprattutto chi lo dice a Bossi? In quanto a Bossi, lungimirante elettore, non c’è da temere per la sua lealtà. Mi ha giurato che a Pontida ha detto che a Roma non ha giurato come italiano ma da padano, subito dopo a Roma mi ha giurato che a Pontida lui ha giurato da padano ma come italiano. Ma le mie maggiori preoccupazioni sono per il G8. Il Sisde mi ha informato che i centri sociali stanno progettando un attacco sottomarino, e che nei centri sociali di Marghera sono stati trovati cinquanta costumi da tonni. La Cia sostiene che a Marghera sono talmente abituati a respirare gas, che potrebbero benissimo respirare sott’acqua. E io ci credo ai servizi segreti, perché vivono come me in un perenne conflitto di interessi: sanno sempre prima chi sta per mettere le bombe ma non dicono mai dopo chi le ha messe. Per fortuna l’efficiente Scajola mi assicura che la situazione è sotto controllo, basta che gli spieghi dov’è Genova. In quanto ai miei alleati, mi danno un sacco di problemi. Fini vuole rimpastare il consiglio di amministrazione della Rai. Io sarei favorevole al rimpasto, il problema è che dopo lui li vuole mettere in forno. D’Amato vuole un Tremonti-ter perché il reato di falso in bilancio sia depennato in “contabilità creativa”. Buttiglione mi ha presentato la sua moderna riforma della scuola: confessionali al posto delle cattedre. Kissinger vuole assistere al G8 con un fucile dal terrazzo di un albergo. In questo momento, inoltre, mi giunge notizia che c’è un buco nelle tubature di una mia villa in Sardegna, e l’idraulico ha fatto un preventivo di quaranta miliardi. Potrò calare le tasse solo del tre per cento, ma abbi fiducia, lungimirante elettore. Ho mai mentito? Paziente elettore, devo dirti che non è facile lavorare sotto la spada di Pericle del passato comunista del paese. È tutto da rifare, ma le grandi opere stanno partendo. È avviata la ristrutturazione di Arcore, Lunardi sta costruendo per me un nuovo bunker e una piscina, anche se per il momento è difficile distinguerli. Il palazzo di Giustizia di Milano sarà trasformato in un parcheggio sotterraneo, e il consiglio di amministrazione Rai verrà nominato da tre saggi scelti da Pera, i nomi sono Williams, Passacrassana e Abate Fetel. I comunisti dicono che è un trucco, ignoranti, non conoscono la filosofia. Sono inviperiti perché io continuo a scoprire le loro magagne. Ho qua una lista di strade romane completamente rovinate e dissestate. I colpevoli sono alcuni ingegneri dello staff di Rutelli, di nome Pompilio Numa, Marzio Anco e Ostilio Tullio. Ho dato ordine alle toghe verdi, un nuovo corpo privato che mi ha suggerito Castelli, di indagare su questo scandalo. Intanto Lunardi e Marzano hanno scoperto il modo di risolvere il problema delle gallerie invase dall’acqua. Basterà trasformarle in canali navigabili. Il problema è di convincere a galleggiare i treni e soprattutto le maestranze schiave dei sindacati. Sul G8 le notizie sono drammatiche. I contestatori vogliono prendere come scudi umani i poliziotti, addirittura i piùestremisti sarebbero disposti a sposarli. Ma c’è di peggio. Sembra che Bin Laden, in seguito a una plastica facciale sia diventato uguale a Bush e cercherà di introdursi nel vertice. Il solo modo di distinguerlo dall’originale è l’alito, Bin Laden non beve. Inoltre il Kgb mi ha telefonato che i centri sociali napoletani hanno scoperto una marijuana antigravità e potrebbero levitare e colpire dall’alto come giganteschi piccioni. I miei alleati continuano a assediarmi. Agnelli vuole una legge che proibisca di cambiare le gomme delle auto, il carro Aci porterà direttamente un’auto nuova. D’Amato, l’accattone piùricco d’Italia, vuole un Tremontiquater per premiare gli imprenditori che investono in evasione fiscale. Formigoni vuole dare un milione a chi consegna subito tutti i preservativi. E proprio ora mi giunge la notizia che un certo Brenno pretende dell’oro per una vecchia faccenda con Roma e Rutelli. Paziente elettore, di fronte a tutto questo, non potrò momentaneamente ridurre le tasse. Sii comprensivo e assolvimi, è di moda. Perplesso elettore. Ho scoperto un buco di settanta miliardi nel tesseramento della P2. Con la scusa che da anni dobbiamo dire che non esiste più, nessuno paga le quote. Per fortuna abbiamo anche le buone notizie. È a buon punto la privatizzazione della magistratura, ognuno potrà scegliere il magistrato da cui farsi giudicare. Anche la riforma dell’istruzione mi dà grandi soddisfazioni. La nuova scuola pensata dal trio ButtiglioneMorattiBossi è già pronta. Tra una lezione e l’altra, invece dell’intervallo ci saranno degli spot. Si potrà pisciare solo per email. Verranno introdotte nuove bellissime materie: Internet, impresa, capannoni, Grande Fratello e storia della Madonna di San Luca. Bossi e Storace mi hanno sottoposto le prime revisioni del libro di testo. Ho degli esempi bellissimi. Ora la Divina commedia inizia col verso “nel nord del cammin di nostra vita”. Abbiamo reso Leopardi piùmoderno e televisivo, con “la valletta vien dalla campagna”. La cavallina storna di Pascoli viene abbattuta prima di fare i nomi. Le notizie sul G8 invece sono sempre piùpreoccupanti. Sembra che i centomila contestatori di Genova vogliano sapere dove bere e mangiare. Non c’è limite all’avidità della sinistra. Hanno minacciato di mangiare i pinguini dell’acquario e di usare i poliziotti come hamburger umani. Il Sifar mi dice che c’è il rischio che attacchino dalle fogne, abbiamo dovuto sostituire tutti gli sciacquoni dei water con dei mortai. Inoltre ieri a Arcore, sono entrato in bagno, e seduto sulla tazza c’era Bin Laden. Ha detto con aria strafottente “e allora, non si bussa ?”. Era lui, l’ho riconosciuto, e non dite che farnetico. Ho scoperto un buco anche in uno dei miei maglioni di cachemire e ne ho chiesto uno di ricambio a D’Alema, ma me l’ha negato, secondo me si è messo coi comunisti, maledetto bipartisan. Intanto Accattone D’Amato mi ha chiesto un Tremonti five per esentare dalle tasse gli imprenditori tout court, e io ho detto sì, così almeno la facciamo finita. Scajola si è perso a Sestri Levante, Kissinger vuole fare un golpe in Romagna, le Fiamme Rosse della finanza si permettono di perquisirmi gli uffici. In questa situazione di crisi sono costretto ad aumentare le tasse del quindici per cento. Guai a voi, però, se dite che non rispetto il contratto, prendetevela con Pompilio, Ostilio, Garibaldi e Brenno. Sul conflitto di interessi giuro che risolverò tutto prima delle ferie. Purtroppo ho tanto da lavorare che non potrò fare ferie fino al 2008. Cosa posso farci? Che io dovessi governare l’Italia era scritto, anzi prescritto. Stefano Benni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Politica della Privacy

Questo sito internet, urla.com e tutte le informazioni personali raccolte dagli utenti di questo Sito, sono proprietà esclusiva di urla.com. In questo documento di Politica della Privacy ogni riferimento a "noi", "ci", "nostro", sono riferimenti a urla.com.

La privacy dei nostri utenti per noi è una cosa seria.

Questo documento di "Politica della Privacy" (la "Politica") sintetizza come gestiamo le vostre informazioni personali ed è parte integrante dei "Termini e Condizioni d'Uso" del Sito. Questa Politica si applica solo a questo Sito e non alla raccolta e all'uso delle informazioni personali che potrebbero essere effettuate da qualsiasi terza parte attraverso qualsiasi altro sito web per il quale esistano collegamenti sul nostro sito.

Noi non siamo responsabili per le politiche della privacy di altri siti web e vi incoraggiamo a rendervi conto di quando lasciate il Sito.

Consenso

Il vostro uso di questo Sito, implica il consenso alla raccolta e all'utilizzo da parte nostra delle informazioni (a volte anche personali) che vi riguardano, nei termini indicati con questa Politica.

Che informazioni raccogliamo?

Potete accedere alla home page di questo Sito e navigare all'interno del Sito senza rivelarci alcun dato personale.

Per potervi fornire alcuni determinati servizi, però, potremmo aver bisogno di raccogliere alcune specifiche informazioni personali, che vi richiederemo se e quando necessario. In questi casi vi richiederemo esplicita autorizzazione al trattamento dei dati forniti (ad esempio nella pagina di registrazione).

Come utilizziamo le vostre informazioni?

Tutte le informazioni personali che vi riguardano saranno usate e registrate da noi nel rispetto della corrente normativa sul "trattamento dei dati personali" e secondo questa Politica.

Possiamo utilizzare le vostre informazioni personali per comunicare con voi, ad esempio per farvi sapere dell'esistenza di nuove funzioni e attività su urla.com, per realizzare indagini statistiche e, in forma aggregata (e quindi anonima) per attività di marketing, per tracciare le attività sul nostro sito, per pubblicare informazioni sulle pagine preferite e/o per migliorare l'utilità e i contenuti e per qualsiasi altro scopo che vi comunicheremo.

Possiamo gestire una o più mailing list, per inviarvi notizie relative al mondo urla.com . Queste mailing list sono "opt-in", il che significa che chi desidera esservi incluso deve iscriversi alla specifica lista.

Noi mandiamo email solo agli indirizzi che si sono iscritti ad una specifica lista. Noi non facciamo "spam".

Se desiderate cancellarvi da una lista (Cancellazione parziale), potete farlo dalla pagina di registrazione del sito o inviarci un email a info@urla.com .

Noi non condividiamo, né concediamo in uso a terzi né vendiamo i vostri indirizzi email.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali a chiunque dovesse prendersi carico della gesione del Sito o acquistasse in tutto o in parte le nostre proprietà, che includono i vostri dati personali. In questo caso sarete informati della cessione e potrete cancellare i vostri dati.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta nell'ambito di una indagine ufficiale, una volta che fossimo ragionevolmente certi delle circostanze che riguardano la richiesta.

Ci riserviamo altresì il diritto di accedere e consegnare le vostre informazioni personali allo scopo di obbedire alle leggi in vigore e a legittime richieste da parte del governo, per far funzionare correttamente i nostri sistemi e per proteggere i nostri utenti e noi stessi. Ad eccezione di quanto esplicitamente dichiarato in questa Politica, non venderemo, né condivideremo, né concederemo in uso le vostre informazioni personali senza il vostro espresso consenso.

Sicurezza

Prendiamo ogni possibile precauzione per proteggere le vostre informazioni personali. Inoltre abbiamo protocolli di sicurezza per proteggere il nostro database degli utenti da accessi non autorizzati, uso improprio, modifiche non autorizzate, distruzione illegale o cancellazioni accidentali.

Noi consentiamo l'accesso al database dei nostri utenti solo quando assolutamente necessario e anche allora secondo regole severe riguardo a cosa si può fare di tali informazioni. Potremmo dovervi chiedere di dimostrare la vostra identità prima di darvi accesso a informazioni anche se vi riguardano.

Sondaggi

Il nostro scopo è di migliorare costantemente il servizio che offriamo. Di conseguenza potremmo occasionalmente intervistare i nostri utenti, utilizzando dei sondaggi.

La partecipazione ai sondaggi è volontaria, e non siete in alcun modo obbligati a rispondere alle domande che potreste ricevere da noi. Se decideste di rispondere, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti.

Attività La vostra partecipazione al nostro Sito significa che potremmo contattarvi per invitarvi a partecipare ad attività, giochi o concorsi. La partecipazione a qualsiasi attività del Sito è volontaria e non sarete in alcun modo tenuti a rispondere ai nostri inviti. Se decideste di partecipare a una nostra attività, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti. Cookie Quando visitate uno dei nostri Siti potremmo inviare un "cookie" al vostro browser. L'uso dei cookie non è in alcun modo collegato ad alcuna informazione personale raccolta durante la navigazione del Sito. Un cookie è un piccolo documento che è memorizzato sul disco fisso del vostro computer a scopo di archivio. Possiamo utilizzarli per fare diverse cose: ad esempio i cookie possono servire a mantenere statistiche anonime dei servizi da voi preferiti o dei percorsi che seguite durante la navigazione nel Sito. Quando i cookie sono utilizzati in questo modo, non siete identificati individualmente e qualsiasi informazione raccolta in questo modo è utilizzata solo in forma aggregata (statistica). Alcuni dei nostri partner commerciali (ad esempio licenziatari e sponsor) potrebbero utilizzare dei cookie sul nostro Sito (nei banner pubblicitari) o sui loro siti raggiungibili dal nostro tramite link. Noi non abbiamo accesso né possiamo controllare questi cookie. Non siete obbligati ad accettare i cookie da noi, né da alcun altro sito web e potete impostare il vostro browser perché non accetti i cookie, anche se in questo caso alcune funzioni del Sito potrebbero non essere disponibili. Correzione e aggiornamento dei dati personali Se i vostri dati personali cambiano o se credete che le informazioni nei nostri database che vi riguardano non siano corrette, potete aggiornarle accedendo come utenti registrati al vostro profilo o scrivendo a info@urla.com . Cancellazione parziale Speriamo che il nostro Sito e i servizi che offriamo vi piacciano. Potete comunque richiedere che i vostri dati personali non siano utilizzati nei modi riassunti sopra. Questa operazione è chiamata "cancellazione parziale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, disabilitando i box relativi agli usi di dati non desiderati e salvando; - scrivendo a info@urla.com, indicando i servizi di cui non volete più fruire. Cancellazione totale In qualsiasi momento potete richiedere che i vostri dati personali siano completamente cancellati dai nostri database. Questa operazione è chiamata "cancellazione totale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, selezionando l'opzione di cancellazione del profilo e seguendo le istruzioni; - scrivendo a info@urla.com , e seguendo le istruzioni che vi verranno fornite. Aggiornamenti del Sito e dei suoi servizi In quanto iscritti al Sito potremmo inviarvi messaggi che riguardano aggiornamenti relativi al Sito e ai suoi servizi. Se volete cancellarvi da questa mailing list, dovete effettuare la cancellazione totale. Notifiche di cambiamento Nel caso dovessimo modificare la nostra "Politica della Privacy", lo comunicheremo nella nostra home page. Supporto alla Privacy In caso di dubbi che riguardano la nostra "Politica della Privacy", potrete contattarci al nostro indirizzo email info@urla.com .


cookie & urla.com

urla.com utilizza i cookie, per semplificare e migliorare la navigazione. Cosa sono i Cookie? I cookie sono delle informazioni scambiate tra il server di urla.com e il tuo computer. Permettono di creare delle statistiche sulle aree del sito visitate dagli utenti in modo anonimo e vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito stesso alla visita successiva.

I tipi di cookie che utilizza urla.com

Cookie funzionali Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Cookie statistici e di performance Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitate, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Oppure indicano che si è arrivati su urla.com dopo aver ricercato una determinata parola su un motore di ricerca. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Come Google Analytics e Google Tag Manager Cookie sociali All'interno di alcune pagine (ad esempio il dettaglio di una notizia) ti consentono di condividere sulla tua bacheca facebook o sulla tua timeline twitter un indirizzo di urla.com.

Google Analytics e Google Tag Manager

urla.com e i suoi sottodomini utilizzano Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Il sito web urla.com può utilizzare i cookie tecnici di terze parti riportati nella tabella seguente

Blog/portale      Cookie                                 Tipo        Utilizzo

urla.com              urla                                   tecnico       Tuo profilo

urla.com             Doubleclick                                           Analitycs

urla.com             Google Tag Manager                             Analitycs

urla.com             Google Analytics                                    Analitycs

urla.com             Instagram                                              Analitycs

urla.com             Youtube                                               Analitycs

urla.com             Facebook                                            Analitycs

urla.com             Twitter                                                Analitycs

Come modificare le impostazioni sui cookie? La maggior parte dei browser Internet accetta i cookie automaticamente, ma e' possibile modificare le impostazioni del browser per cancellare i cookie o impedirne l'accettazione automatica. Puoi anche rifiutare l'uso dei cookie ma in questo caso, la possibilita' di fornirti informazioni e servizi personalizzati sara' limitata, o alcune funzionalita' del sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili. Di seguito una serie di link alle guide per le impostazioni relative ai cookie dei principali browser.

Chiudi