Il mio impero

NICASIO (California) – George Lucas è a capo di un piccolo impero, molto potente, costruito grazie ai film della serie Guerre stellari e alla Industrial Light & Magic, cui si devono gli effetti speciali di decine di pellicole. La sua base operativa è lo Skywalker Ranch, dove hanno sede la società di postproduzione Skywalker Sound, la Thx (effetti sonori) e varie società collegate. La Ilm, società specializzata in effetti speciali vincitrice di 14 Oscar e in lizza per il prossimo, ha sede in un complesso adiacente e dovrebbe trasferirsi a San Francisco, ma Lucas, divorziato con tre figli adottivi e ora single, continuerà a lavorare dal suo isolamento. Quando ha iniziato a lavorare a “Star Wars”, nel 1975, avrebbe mai immaginato di poter arrivare così lontano? “Assolutamente no. A Hollywood tutte le società specializzate in effetti speciali avevano chiuso bottega e il tentativo di sfondare con un film basato su effetti speciali in quel momento era considerato ridicolo e ingenuo. Ho messo su una squadra di ragazzini, età media 23 anni. Eravamo 3040 persone che si sono messe a fare un film di fantascienza. Non pensavo davvero di poter andare oltre”. I problemi maggiori? “La grossa sfida stava nell’ottenere una certa flessibilità di movimento e di panoramica nelle sequenze con effetti speciali. Era la chiave perché Star Wars funzionasse. In contrapposizione alle lunghe riprese statiche di 2001, Odissea nello spazio, in cui l’azione trapela dal contesto e la telecamera resta fissa, John Dykstra, che lavorava per me, se ne uscì dicendo che potevamo creare una telecamera che riuscisse ad armonizzare i movimenti. Ho sposato quell’idea”.

Quando ha iniziato a pensare di girare in digitale? “Ai tempi del primo Guerre stellari avevo la sensazione che si andasse in direzione della tecnologia digitale. Così ho fondato una società di informatica e ho dato incarico ad un gruppo di esperti di sviluppare un certo numero di sistemi da poter utilizzare per trasportare gli effetti speciali in campo digitale. Così è nato Pixar, ad esempio, il sistema di grafica computerizzata usato in Toy Story”. Che cosa la lega alla serie Star Wars? “Non saprei (ride), non è il momento giusto per chiedermelo (nel bel mezzo della produzione di Episode II). Quando ho scritto il primo episodio ero deciso a terminare la trilogia. Poi basta, avevo già l’idea di un prologo e un seguito, però poi ho pensato che avrei finito per fare solo quello e non volevo. Così dopo i primi tre episodi ero pronto a fermarmi. Ho ricominciato con Episode I perché ormai la tecnologia mi consentiva di narrare la storia che avevo sempre voluto raccontare come se stessi scrivendo un libro. Negli altri film dovevo sempre limitarmi per via dei costi e dei problemi tecnici. Volevo raccontare la storia di Darth Vader perché ormai era diventato un’icona e mi stimolava il fatto di potermi muovere nel suo mondo attraverso la tecnologia”. E’ vero che nell’ultimo Star Wars c’è il meglio della Ilm? “E’ difficile dirlo, oggi è tutto così veloce. Il vero punto di svolta è stato Jurassic Park, prima grande realizzazione della tecnologia digitale. Da allora si sono fatti in realtà solo piccoli passi avanti”. Pensa che il sempre crescente utilizzo del cosiddetto “sfondo digitale” con gli attori che devono recitare contro uno schermo blu vuoto influenzerà l’arte della recitazione? “Tendenzialmente giro i miei film in Inghilterra, e gli attori britannici sono abituati a recitare su un palcoscenico, che poi è come recitare con uno schermo vuoto. Non parlerei di una nuova forma di recitazione, ma piuttosto di un ritorno al palcoscenico. Ma dire che i computer sostituiranno gli attori, è una sciocchezza”. Non pensa che lo spettatore medio sarebbe sorpreso di sapere in quanti film sono presenti effetti speciali invisibili? “Certo. Continuo ad essere sorpreso di incontrare persone intelligenti che dicono: “Sa, il problema di questa roba digitale è che è tutto falso”. Beh, è sempre stato tutto falso, che sia una finta facciata in legno o la versione digitale dello stesso edificio. I film non sono realtà. Soprattutto oggi, con tutti i programmi-verità in circolazione è difficile per la gente rendersi conto che un film è una forma d’arte progettata con grande cura e non per caso”. Pensa che il fascino esercitato da reality-show come Survivor possa segnare una svolta nei desideri degli spettatori? “No. La gente vuole da sempre le stesse cose. I programmi-verità ricordano il circo. La gente è sempre andata volentieri al circo, sia che si gettassero uomini in pasto agli orsi, ai leoni o ai gladiatori. Come un incidente stradale, tutti si fermano a guardare. Io lo chiamo “effetto cucciolo sull’autostrada”: butta un cucciolo in mezzo ad un’autostrada e filmalo. Molto drammatico, la gente vorrà vederlo per sempre”. E questo per lei non significa cadere in basso? “No, penso che siamo in basso da 10.000 anni. Non è mai cambiato nulla e mai cambierà. Shakespeare ha corteggiato questi bassi istinti, a suo modo, naturalmente. Se vuoi raccontare una storia hai a che fare con il dramma e, non importa come vuoi narrarla, hai per forza a che fare con un minimo di basso profilo, di circo, accanto agli alti ideali e alle interessanti intuizioni circa la condizione umana”. Si è parlato della possibilità di far tornare sullo schermo attori del passato in forma digitale. Che ne direbbe di John Wayne interprete del prossimo Indiana Jones? “In ogni settore c’è sempre un gruppo di persone che non è creativo come sperabile. E’ questa la gente che cerca di far risorgere il passato. A parte la trovata pubblicitaria, non credo che oggi un produttore possa voler riportare John Wayne sullo schermo. Un gruppo di animatori digitali potrà anche ricreare leggende del genere ma non sarà comunque in grado di tirarne fuori prestazioni reali, perché si tratta di talenti unici”. Che ruolo avrà Internet nella produzione dei film? “La banda larga ci aprirà nuovi orizzonti. Il problema sarà pagare il conto, come per Napster. Si possono anche fare piccoli film gratuiti, ma i film piùimportanti comportano spese che vanno coperte. La gente accetterà di dover pagare per le cose che vedrà in rete”. E qual è la reazione di Hollywood? “Attualmente chi controlla l’industria cinematografica è terrorizzato di perdere spettatori paganti ed è privo di immaginazione. Così che cosa abbiamo? Esattamente quello che abbiamo già visto”. (Copyright Usa Today/La Repubblica – Traduzione di Emi Benghi) (13 marzo 2001)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Politica della Privacy

Questo sito internet, urla.com e tutte le informazioni personali raccolte dagli utenti di questo Sito, sono proprietà esclusiva di urla.com. In questo documento di Politica della Privacy ogni riferimento a "noi", "ci", "nostro", sono riferimenti a urla.com.

La privacy dei nostri utenti per noi è una cosa seria.

Questo documento di "Politica della Privacy" (la "Politica") sintetizza come gestiamo le vostre informazioni personali ed è parte integrante dei "Termini e Condizioni d'Uso" del Sito. Questa Politica si applica solo a questo Sito e non alla raccolta e all'uso delle informazioni personali che potrebbero essere effettuate da qualsiasi terza parte attraverso qualsiasi altro sito web per il quale esistano collegamenti sul nostro sito.

Noi non siamo responsabili per le politiche della privacy di altri siti web e vi incoraggiamo a rendervi conto di quando lasciate il Sito.

Consenso

Il vostro uso di questo Sito, implica il consenso alla raccolta e all'utilizzo da parte nostra delle informazioni (a volte anche personali) che vi riguardano, nei termini indicati con questa Politica.

Che informazioni raccogliamo?

Potete accedere alla home page di questo Sito e navigare all'interno del Sito senza rivelarci alcun dato personale.

Per potervi fornire alcuni determinati servizi, però, potremmo aver bisogno di raccogliere alcune specifiche informazioni personali, che vi richiederemo se e quando necessario. In questi casi vi richiederemo esplicita autorizzazione al trattamento dei dati forniti (ad esempio nella pagina di registrazione).

Come utilizziamo le vostre informazioni?

Tutte le informazioni personali che vi riguardano saranno usate e registrate da noi nel rispetto della corrente normativa sul "trattamento dei dati personali" e secondo questa Politica.

Possiamo utilizzare le vostre informazioni personali per comunicare con voi, ad esempio per farvi sapere dell'esistenza di nuove funzioni e attività su urla.com, per realizzare indagini statistiche e, in forma aggregata (e quindi anonima) per attività di marketing, per tracciare le attività sul nostro sito, per pubblicare informazioni sulle pagine preferite e/o per migliorare l'utilità e i contenuti e per qualsiasi altro scopo che vi comunicheremo.

Possiamo gestire una o più mailing list, per inviarvi notizie relative al mondo urla.com . Queste mailing list sono "opt-in", il che significa che chi desidera esservi incluso deve iscriversi alla specifica lista.

Noi mandiamo email solo agli indirizzi che si sono iscritti ad una specifica lista. Noi non facciamo "spam".

Se desiderate cancellarvi da una lista (Cancellazione parziale), potete farlo dalla pagina di registrazione del sito o inviarci un email a info@urla.com .

Noi non condividiamo, né concediamo in uso a terzi né vendiamo i vostri indirizzi email.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali a chiunque dovesse prendersi carico della gesione del Sito o acquistasse in tutto o in parte le nostre proprietà, che includono i vostri dati personali. In questo caso sarete informati della cessione e potrete cancellare i vostri dati.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta nell'ambito di una indagine ufficiale, una volta che fossimo ragionevolmente certi delle circostanze che riguardano la richiesta.

Ci riserviamo altresì il diritto di accedere e consegnare le vostre informazioni personali allo scopo di obbedire alle leggi in vigore e a legittime richieste da parte del governo, per far funzionare correttamente i nostri sistemi e per proteggere i nostri utenti e noi stessi. Ad eccezione di quanto esplicitamente dichiarato in questa Politica, non venderemo, né condivideremo, né concederemo in uso le vostre informazioni personali senza il vostro espresso consenso.

Sicurezza

Prendiamo ogni possibile precauzione per proteggere le vostre informazioni personali. Inoltre abbiamo protocolli di sicurezza per proteggere il nostro database degli utenti da accessi non autorizzati, uso improprio, modifiche non autorizzate, distruzione illegale o cancellazioni accidentali.

Noi consentiamo l'accesso al database dei nostri utenti solo quando assolutamente necessario e anche allora secondo regole severe riguardo a cosa si può fare di tali informazioni. Potremmo dovervi chiedere di dimostrare la vostra identità prima di darvi accesso a informazioni anche se vi riguardano.

Sondaggi

Il nostro scopo è di migliorare costantemente il servizio che offriamo. Di conseguenza potremmo occasionalmente intervistare i nostri utenti, utilizzando dei sondaggi.

La partecipazione ai sondaggi è volontaria, e non siete in alcun modo obbligati a rispondere alle domande che potreste ricevere da noi. Se decideste di rispondere, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti.

Attività La vostra partecipazione al nostro Sito significa che potremmo contattarvi per invitarvi a partecipare ad attività, giochi o concorsi. La partecipazione a qualsiasi attività del Sito è volontaria e non sarete in alcun modo tenuti a rispondere ai nostri inviti. Se decideste di partecipare a una nostra attività, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti. Cookie Quando visitate uno dei nostri Siti potremmo inviare un "cookie" al vostro browser. L'uso dei cookie non è in alcun modo collegato ad alcuna informazione personale raccolta durante la navigazione del Sito. Un cookie è un piccolo documento che è memorizzato sul disco fisso del vostro computer a scopo di archivio. Possiamo utilizzarli per fare diverse cose: ad esempio i cookie possono servire a mantenere statistiche anonime dei servizi da voi preferiti o dei percorsi che seguite durante la navigazione nel Sito. Quando i cookie sono utilizzati in questo modo, non siete identificati individualmente e qualsiasi informazione raccolta in questo modo è utilizzata solo in forma aggregata (statistica). Alcuni dei nostri partner commerciali (ad esempio licenziatari e sponsor) potrebbero utilizzare dei cookie sul nostro Sito (nei banner pubblicitari) o sui loro siti raggiungibili dal nostro tramite link. Noi non abbiamo accesso né possiamo controllare questi cookie. Non siete obbligati ad accettare i cookie da noi, né da alcun altro sito web e potete impostare il vostro browser perché non accetti i cookie, anche se in questo caso alcune funzioni del Sito potrebbero non essere disponibili. Correzione e aggiornamento dei dati personali Se i vostri dati personali cambiano o se credete che le informazioni nei nostri database che vi riguardano non siano corrette, potete aggiornarle accedendo come utenti registrati al vostro profilo o scrivendo a info@urla.com . Cancellazione parziale Speriamo che il nostro Sito e i servizi che offriamo vi piacciano. Potete comunque richiedere che i vostri dati personali non siano utilizzati nei modi riassunti sopra. Questa operazione è chiamata "cancellazione parziale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, disabilitando i box relativi agli usi di dati non desiderati e salvando; - scrivendo a info@urla.com, indicando i servizi di cui non volete più fruire. Cancellazione totale In qualsiasi momento potete richiedere che i vostri dati personali siano completamente cancellati dai nostri database. Questa operazione è chiamata "cancellazione totale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, selezionando l'opzione di cancellazione del profilo e seguendo le istruzioni; - scrivendo a info@urla.com , e seguendo le istruzioni che vi verranno fornite. Aggiornamenti del Sito e dei suoi servizi In quanto iscritti al Sito potremmo inviarvi messaggi che riguardano aggiornamenti relativi al Sito e ai suoi servizi. Se volete cancellarvi da questa mailing list, dovete effettuare la cancellazione totale. Notifiche di cambiamento Nel caso dovessimo modificare la nostra "Politica della Privacy", lo comunicheremo nella nostra home page. Supporto alla Privacy In caso di dubbi che riguardano la nostra "Politica della Privacy", potrete contattarci al nostro indirizzo email info@urla.com .


cookie & urla.com

urla.com utilizza i cookie, per semplificare e migliorare la navigazione. Cosa sono i Cookie? I cookie sono delle informazioni scambiate tra il server di urla.com e il tuo computer. Permettono di creare delle statistiche sulle aree del sito visitate dagli utenti in modo anonimo e vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito stesso alla visita successiva.

I tipi di cookie che utilizza urla.com

Cookie funzionali Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Cookie statistici e di performance Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitate, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Oppure indicano che si è arrivati su urla.com dopo aver ricercato una determinata parola su un motore di ricerca. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Come Google Analytics e Google Tag Manager Cookie sociali All'interno di alcune pagine (ad esempio il dettaglio di una notizia) ti consentono di condividere sulla tua bacheca facebook o sulla tua timeline twitter un indirizzo di urla.com.

Google Analytics e Google Tag Manager

urla.com e i suoi sottodomini utilizzano Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Il sito web urla.com può utilizzare i cookie tecnici di terze parti riportati nella tabella seguente

Blog/portale      Cookie                                 Tipo        Utilizzo

urla.com              urla                                   tecnico       Tuo profilo

urla.com             Doubleclick                                           Analitycs

urla.com             Google Tag Manager                             Analitycs

urla.com             Google Analytics                                    Analitycs

urla.com             Instagram                                              Analitycs

urla.com             Youtube                                               Analitycs

urla.com             Facebook                                            Analitycs

urla.com             Twitter                                                Analitycs

Come modificare le impostazioni sui cookie? La maggior parte dei browser Internet accetta i cookie automaticamente, ma e' possibile modificare le impostazioni del browser per cancellare i cookie o impedirne l'accettazione automatica. Puoi anche rifiutare l'uso dei cookie ma in questo caso, la possibilita' di fornirti informazioni e servizi personalizzati sara' limitata, o alcune funzionalita' del sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili. Di seguito una serie di link alle guide per le impostazioni relative ai cookie dei principali browser.

Chiudi