Via libera tra le proteste al decreto anti-crisi. Il governo: prima la fiducia, poi i cambiameni

berlusconibelloIl Senato ha appena votato la fiducia al governo. Ed ecco che il governo stesso corregge le misure anti-crisi appena approvate dal senato. Pochi minuti di distanza tra il via libera in senato e le correzioni al testo stesso approvato in senato. Nell’Aula di Palazzo Madama il voto si chiude, tra le proteste, dopo le 11, alle 11 e 20 il Consiglio dei ministri licenzia già le modifiche. Mai legge durò meno di così.

Tra le novità varate dal consiglio dei ministri, dopo i richiami del presidente della Repubblica, quella sullo scudo fiscale. I procedimenti in corso per fuoriuscita dei capitali all’estero non saranno fermati dallo scudo fiscale previsto dal decreto anti-cris. L’esclusione dallo scudo riguarda i procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della legge.

Modificata anche la parte relativa alla Corte dei Conti. Il nuovo dl, secondo il testo distribuito dal ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli, prevede che «le procure della Corte dei conti possono iniziare l’attività istruttoria ai fini dell’esercizio dell’azione di danno erariale a fronte di specifica e concreta notizia di danno, fatte salve le fattispecie direttamente sanzionate dalla legge». Inoltre, per quanto concerne il danno di immagine, il dl nella sua “relazione illustrativa” chiarisce che «il corso della prescrizione dell’eventuale illecito contabile resta sospeso fino alla conclusione del procedimento penale».

E ancora, sul nucleare. Il ministero dell’Ambiente, inizialmente bypassato dalle norme anti-crisi, concorrerà, di concerto con il ministero delle Infrastrutture e con quello della Semplificazione, all’autorizzazione per le nuove centrali energetiche. In tal modo, sottolinea la relazione tecnica che accompagna il decreto, si esplicita «un principio di massima condivisione delle relative decisioni, benchè fosse già previsto che fossero rimesse al Consiglio dei ministri nella sua collegialità ».

Resta la tassa sull’oro. Il decreto correttivo al provvedimento anticrisi, come era stato annunciato dal governo, non modifica la norma sull’imposizione sulle riserve auree di Bankitalia e delle altre banche. Ma il premier stesso si precipita ad assicurare: «È evidente che, nella lettera e nello spirito, la norma è pienamente rispettosa dell’indipendenza istituzionale e finanziaria della Banca d’Italia e del tutto coerente con i principi del Trattato e del sistema europeo delle Banche Centrali».

Sparisce la norma per cui l’attuale amministratore delegato della società Stretto di Messina Piero Ciucci venga nominato commissario straordinario per il ponte sullo Stretto. La nuova norma, infatti, non fa più riferimento a Ciucci, ma dice genericamente che dovrà essere nominato «un commissario».

Nella nota di Palazzo Chigi si legge che il Cdm è durato dieci minuti e che le modifiche introdotte «sono finalizzate a superare in via definitiva possibili dubbi interpretativi».
Cambiamenti già pronti mentre nell’Aula del Senato va in scena l’ennesima richiesta di fiducia da parte del governo. A favore PdL e Lega Nord, contrari Udc, IdV e Pd. Al voto non ha partecipato il Movimento per l’Autonomia. “L’iter di questo decreto si chiude oggi in maniera ridicola e rocambolesca. Dopo due voti di fiducia, uno alla Camera e uno al Senato, questo provvedimento verrà modificato dal governo”, stigmatizza il momento la capogruppo del Pd Anna Finocchiaro.

Il senatore dell’Idv Stefano Pedica distribuisce ai giornalisti magliette di protesta con su scritto: “Giorgio non firmare”. Si allontanano dall’aula i due senatori dell’Mpa Giovanni Pistorio e Vincenzo Oliva. “Attendiamo he il governo proponga un piano serio di rilancio, strutturale per il Mezzogiorno: in quel caso, possiamo modificare il nostro atteggiamento e dare la fiducia al governo ma oggi non parteciperemo alla votazione”, spiega Pistorio. Protesta anche il presidente dell’Udc Rocco Buttiglione: “Il governo tocca limiti traficomici, corregge se stesso ma espropria il Parlamento: farebbe meglio ad ascoltarlo”, dice il vicepresidente della Camera: “La Costituzione è cambiata – prosegue – e non ce ne siamo accorti. Il governo ha annullato il ruolo del Parlamento”.

Dallo scudo fiscale all’aumento dell’età pensionabile per le donne nella pubblica amministrazione. Dalla ‘Tremonti ter’ sui macchinari alla moratoria dei crediti banche-pmi fino agli sgravi per l’incremento del capitale delle imprese. E ancora: la regolarizzazione di colf e badanti che, con il nuovo reato di clandestinità introdotto dalla legge sulla sicurezza, rischierebbero l’espulsione. E le contestatissime norme sulla Corte dei conti e sulle competenze del ministero dell’Ambiente. Poi corrette dal decreto varato, pochi minuti dopo, dal consiglio dei ministri.

Queste, in sintesi, alcune delle norme del maxiemendamento corretto dal governo stesso.

Scudo fiscale: sarà possibile rimpatriare patrimoni esportati illegalmente fuori dalla ue o regolarizzarli se si tratta di paesi europei o paesi aderenti allo spazio economico dell’europa.

Pensioni, finestre in uscita spostate: una stretta che partirà dal primo gennaio 2015 e prevede un aumento dell’età pensionabile fino a 3 mesi in relazione all’allungamento delle aspettative di vita.

Donne in pensione a 65 anni: dal 2010 l’innalzamento sarà fatto nella misura di un anno ogni due e raggiungerà quota 65 anni nel 2018.

Badanti e colf: regolarizzazione per circa 300 mila lavoratori stranieri e non (italiani, comunitari ed extra comunitari) che lavorano per le famiglie italiane. per avviare la procedura il datore di lavoro dovrà pagare un contributo forfetario di 500 euro. Per assumere una colf occorrerà dimostrare un reddito minimo di 20 mila euro per i single e di 25 mila per i nuclei familiari. Per regolarizzare una badante bisognerà presentare un certificato medico attestante la malattia o la disabilità della persona assistita. Gli irregolari per cui si avvia la regolarizzazione non possono essere espulsi. chi presenta false dichiarazioni rischia il carcere da 1 a 6 anni.

Tremonti-ter: le agevolazioni fiscali si applicheranno solo sull’acquisto di macchinari e apparecchiature nuove.

Moratoria banche-pmi: con una convenzione Abi-pmi, entro 4 mesi dall’entrata in vigore della legge, le imprese potranno avere agevolazioni sui debiti contratti con le banche.

Sgravi incremento capitale: sgravi del 3% sull’aumento del capitale sociale delle imprese fino a 500 mila euro. tassa oro – l’aliquota resta al 6% ma viene fissato un tetto di 300 milioni di euro sulle riserve alle quali si applica. Nel testo viene anche specificata la necessità di un parere non ostativo della bce e di bankitalia.

Patto stabilità: la dote per gli investimenti degli enti locali virtuosi sale da 2 a 2,250 milioni di euro. ponte sullo stretto – lo stanziamento per il ponte sullo stretto di messina di 1.3 miliardi di euro sarà legato ai «vincoli di finanza pubblica». A decidere le quote annuali del finanziamento sarà il Cipe

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Politica della Privacy

Questo sito internet, urla.com e tutte le informazioni personali raccolte dagli utenti di questo Sito, sono proprietà esclusiva di urla.com. In questo documento di Politica della Privacy ogni riferimento a "noi", "ci", "nostro", sono riferimenti a urla.com.

La privacy dei nostri utenti per noi è una cosa seria.

Questo documento di "Politica della Privacy" (la "Politica") sintetizza come gestiamo le vostre informazioni personali ed è parte integrante dei "Termini e Condizioni d'Uso" del Sito. Questa Politica si applica solo a questo Sito e non alla raccolta e all'uso delle informazioni personali che potrebbero essere effettuate da qualsiasi terza parte attraverso qualsiasi altro sito web per il quale esistano collegamenti sul nostro sito.

Noi non siamo responsabili per le politiche della privacy di altri siti web e vi incoraggiamo a rendervi conto di quando lasciate il Sito.

Consenso

Il vostro uso di questo Sito, implica il consenso alla raccolta e all'utilizzo da parte nostra delle informazioni (a volte anche personali) che vi riguardano, nei termini indicati con questa Politica.

Che informazioni raccogliamo?

Potete accedere alla home page di questo Sito e navigare all'interno del Sito senza rivelarci alcun dato personale.

Per potervi fornire alcuni determinati servizi, però, potremmo aver bisogno di raccogliere alcune specifiche informazioni personali, che vi richiederemo se e quando necessario. In questi casi vi richiederemo esplicita autorizzazione al trattamento dei dati forniti (ad esempio nella pagina di registrazione).

Come utilizziamo le vostre informazioni?

Tutte le informazioni personali che vi riguardano saranno usate e registrate da noi nel rispetto della corrente normativa sul "trattamento dei dati personali" e secondo questa Politica.

Possiamo utilizzare le vostre informazioni personali per comunicare con voi, ad esempio per farvi sapere dell'esistenza di nuove funzioni e attività su urla.com, per realizzare indagini statistiche e, in forma aggregata (e quindi anonima) per attività di marketing, per tracciare le attività sul nostro sito, per pubblicare informazioni sulle pagine preferite e/o per migliorare l'utilità e i contenuti e per qualsiasi altro scopo che vi comunicheremo.

Possiamo gestire una o più mailing list, per inviarvi notizie relative al mondo urla.com . Queste mailing list sono "opt-in", il che significa che chi desidera esservi incluso deve iscriversi alla specifica lista.

Noi mandiamo email solo agli indirizzi che si sono iscritti ad una specifica lista. Noi non facciamo "spam".

Se desiderate cancellarvi da una lista (Cancellazione parziale), potete farlo dalla pagina di registrazione del sito o inviarci un email a info@urla.com .

Noi non condividiamo, né concediamo in uso a terzi né vendiamo i vostri indirizzi email.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali a chiunque dovesse prendersi carico della gesione del Sito o acquistasse in tutto o in parte le nostre proprietà, che includono i vostri dati personali. In questo caso sarete informati della cessione e potrete cancellare i vostri dati.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta nell'ambito di una indagine ufficiale, una volta che fossimo ragionevolmente certi delle circostanze che riguardano la richiesta.

Ci riserviamo altresì il diritto di accedere e consegnare le vostre informazioni personali allo scopo di obbedire alle leggi in vigore e a legittime richieste da parte del governo, per far funzionare correttamente i nostri sistemi e per proteggere i nostri utenti e noi stessi. Ad eccezione di quanto esplicitamente dichiarato in questa Politica, non venderemo, né condivideremo, né concederemo in uso le vostre informazioni personali senza il vostro espresso consenso.

Sicurezza

Prendiamo ogni possibile precauzione per proteggere le vostre informazioni personali. Inoltre abbiamo protocolli di sicurezza per proteggere il nostro database degli utenti da accessi non autorizzati, uso improprio, modifiche non autorizzate, distruzione illegale o cancellazioni accidentali.

Noi consentiamo l'accesso al database dei nostri utenti solo quando assolutamente necessario e anche allora secondo regole severe riguardo a cosa si può fare di tali informazioni. Potremmo dovervi chiedere di dimostrare la vostra identità prima di darvi accesso a informazioni anche se vi riguardano.

Sondaggi

Il nostro scopo è di migliorare costantemente il servizio che offriamo. Di conseguenza potremmo occasionalmente intervistare i nostri utenti, utilizzando dei sondaggi.

La partecipazione ai sondaggi è volontaria, e non siete in alcun modo obbligati a rispondere alle domande che potreste ricevere da noi. Se decideste di rispondere, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti.

Attività La vostra partecipazione al nostro Sito significa che potremmo contattarvi per invitarvi a partecipare ad attività, giochi o concorsi. La partecipazione a qualsiasi attività del Sito è volontaria e non sarete in alcun modo tenuti a rispondere ai nostri inviti. Se decideste di partecipare a una nostra attività, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti. Cookie Quando visitate uno dei nostri Siti potremmo inviare un "cookie" al vostro browser. L'uso dei cookie non è in alcun modo collegato ad alcuna informazione personale raccolta durante la navigazione del Sito. Un cookie è un piccolo documento che è memorizzato sul disco fisso del vostro computer a scopo di archivio. Possiamo utilizzarli per fare diverse cose: ad esempio i cookie possono servire a mantenere statistiche anonime dei servizi da voi preferiti o dei percorsi che seguite durante la navigazione nel Sito. Quando i cookie sono utilizzati in questo modo, non siete identificati individualmente e qualsiasi informazione raccolta in questo modo è utilizzata solo in forma aggregata (statistica). Alcuni dei nostri partner commerciali (ad esempio licenziatari e sponsor) potrebbero utilizzare dei cookie sul nostro Sito (nei banner pubblicitari) o sui loro siti raggiungibili dal nostro tramite link. Noi non abbiamo accesso né possiamo controllare questi cookie. Non siete obbligati ad accettare i cookie da noi, né da alcun altro sito web e potete impostare il vostro browser perché non accetti i cookie, anche se in questo caso alcune funzioni del Sito potrebbero non essere disponibili. Correzione e aggiornamento dei dati personali Se i vostri dati personali cambiano o se credete che le informazioni nei nostri database che vi riguardano non siano corrette, potete aggiornarle accedendo come utenti registrati al vostro profilo o scrivendo a info@urla.com . Cancellazione parziale Speriamo che il nostro Sito e i servizi che offriamo vi piacciano. Potete comunque richiedere che i vostri dati personali non siano utilizzati nei modi riassunti sopra. Questa operazione è chiamata "cancellazione parziale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, disabilitando i box relativi agli usi di dati non desiderati e salvando; - scrivendo a info@urla.com, indicando i servizi di cui non volete più fruire. Cancellazione totale In qualsiasi momento potete richiedere che i vostri dati personali siano completamente cancellati dai nostri database. Questa operazione è chiamata "cancellazione totale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, selezionando l'opzione di cancellazione del profilo e seguendo le istruzioni; - scrivendo a info@urla.com , e seguendo le istruzioni che vi verranno fornite. Aggiornamenti del Sito e dei suoi servizi In quanto iscritti al Sito potremmo inviarvi messaggi che riguardano aggiornamenti relativi al Sito e ai suoi servizi. Se volete cancellarvi da questa mailing list, dovete effettuare la cancellazione totale. Notifiche di cambiamento Nel caso dovessimo modificare la nostra "Politica della Privacy", lo comunicheremo nella nostra home page. Supporto alla Privacy In caso di dubbi che riguardano la nostra "Politica della Privacy", potrete contattarci al nostro indirizzo email info@urla.com .


cookie & urla.com

urla.com utilizza i cookie, per semplificare e migliorare la navigazione. Cosa sono i Cookie? I cookie sono delle informazioni scambiate tra il server di urla.com e il tuo computer. Permettono di creare delle statistiche sulle aree del sito visitate dagli utenti in modo anonimo e vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito stesso alla visita successiva.

I tipi di cookie che utilizza urla.com

Cookie funzionali Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Cookie statistici e di performance Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitate, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Oppure indicano che si è arrivati su urla.com dopo aver ricercato una determinata parola su un motore di ricerca. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Come Google Analytics e Google Tag Manager Cookie sociali All'interno di alcune pagine (ad esempio il dettaglio di una notizia) ti consentono di condividere sulla tua bacheca facebook o sulla tua timeline twitter un indirizzo di urla.com.

Google Analytics e Google Tag Manager

urla.com e i suoi sottodomini utilizzano Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Il sito web urla.com può utilizzare i cookie tecnici di terze parti riportati nella tabella seguente

Blog/portale      Cookie                                 Tipo        Utilizzo

urla.com              urla                                   tecnico       Tuo profilo

urla.com             Doubleclick                                           Analitycs

urla.com             Google Tag Manager                             Analitycs

urla.com             Google Analytics                                    Analitycs

urla.com             Instagram                                              Analitycs

urla.com             Youtube                                               Analitycs

urla.com             Facebook                                            Analitycs

urla.com             Twitter                                                Analitycs

Come modificare le impostazioni sui cookie? La maggior parte dei browser Internet accetta i cookie automaticamente, ma e' possibile modificare le impostazioni del browser per cancellare i cookie o impedirne l'accettazione automatica. Puoi anche rifiutare l'uso dei cookie ma in questo caso, la possibilita' di fornirti informazioni e servizi personalizzati sara' limitata, o alcune funzionalita' del sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili. Di seguito una serie di link alle guide per le impostazioni relative ai cookie dei principali browser.

Chiudi