admin/ Settembre 30, 2008/ Sport/ 0 comments

di d.sfra. L’esperienza dei turchi ha la meglio sui padroni di casa del Giappone. Al termine di una partita giocata a buoni ritmi la Turchia si è imposta per 1-0. È bastato un gol di Umit Davala all’inizio del primo tempo, nell’unica disattenzione difensiva nipponica, per chiudere la partita. Poi i turchi sono stati bravi a difendersi con ordine ed a rendersi pericolosi con veloci ripartenze. Nel Giappone il solo Alex è riuscito a rendersi pericoloso. Pur sotto una pioggia battente sin dall’inizio i ritmi sono stati alti. Le squadre non si sono risparmiate. La Turchia è piùpericolosa è al 1’ è Basturk ad impensierire il portiere Narazaki. Le due squadre corrono molto affrontandosi a viso aperto, ma all’11’ l’equilibrio è rotto dalla rete del vantaggio turco: K Nakata regala un calcio d’angolo agli avversari sulla cui battuta l’ex milanista Umit Davala tutto solo può saltare e battere l’estremo difensore giapponese. I nipponici non si perdono d’animo e partono subito al contrattacco. Ma quest’oggi non è facile superare l’attenta retroguardia turca. La Turchia si difende bene con nove uomini, ed è efficace nelle veloci ripartenze sulle quali si inseriscono Hasan Sas e Basturk, oltre ai vari centrocampisti a turno. La manovra giapponese invece è troppo lenta e prevedibile, Hidetoshi Nakata questa sera non è ispirato, il solo brasilano naturalizzato giapponese, Alex, riesce a rendersi pericoloso con le la sua tecnica individuale e con le sue discese sulla sinistra. È lo stesso Alex a colpire la traversa su una punizione dal limite al 43’. Ma il risultato non si sblocca. Si va negli spogliatoi con la Turchia in vantaggio. Nella ripresa il tema della partita non cambia: il Giappone è all’attacco alla disperata ricerca del pareggio. La Turchia è pronta a ripartire in contropiede. Il portiere Rustu però, rimane poco impegnato, se si esclude qualche cross dei nipponici. Sono anzi i turchi a rendersi piùpericolosi in contropiede con Hasan Sas che però in due occasioni spreca l’opportunità per eccesso di egoismo. Nel finale il Giappone si riversa interamente all’attacco, ma l’assedio non porta i frutti sperati. La partita si conclude sull’1-0. Giappone fuori. La Turchia ai quarti se la dovrà vedere con il sorprendente Senegal. 
  

 
Share this Post

Leave a Comment