Berlusconi-Fini danno ragione a Casini in Campania. E Cosentino sbatte la porta

123Dove non era riuscita la magistratura, potè l’Udc di Casini. Le accuse di collusione con il clan dei Casalesi non erano bastate a far scattare le dimissioni di Nicola Cosentino, potente coordinatore del Pdl in Campania e sottosegretario all’Economia. Solo Casini è riuscito nell’ardua missione di fargli lasciare entrambe le due poltrone.

Il braccio di ferro tra l’Udc e Cosentino per scegliere il candidato presidennte della provincia di Caserta, infatti, è stato vinto definitivamente dai centristi. E il candidato della coalizione Pdl-Udc sarà Domenico Zinzi, deputato casiniano, e non Pasquale Giuliano, il senatore Pdl vicino a Cosentino. Che si ritrova a fare il secondo passo indietro in poche settimane, dopo aver dovuto già dovuto rinunciare alla corsa a governatore dopo il pressing dei finiani che non lo ritenevano idoneo per i suoi provvedimenti giudiziari. E cosi annuncia le sue dimissioni, subito dopo la conclusione di un vertice Berlusconi-Fini in cui è stato dato il via libera all’intesa con l’Udc alle regionali in Capania e alla provincia di Caserta.

«Mi sono dimesso perchè voglio liberare il campo da ogni strumentalizzazione in vista della campagna elettorale», dice Cosentino. «Non mi posso sentire commissariato», ha aggiunto. «L’accordo con l’udc non è più politico ma solo poltronistico», riferisce chi ha parlato con Cosentino. «La base del partito in Campania è con lui», spiegano i suoi uomini, ma lui «non è più disposto a mantenere il suo ruolo se deve portare avanti una linea che non condivide». Una linea che è diventata «un “ci mettiamo d’accordo sulla base di spartizione di poltrone”».

Berlusconi, dopo alcune ore dall’annuncio, ha fatto sapere con una nota di aver respinto le dimissioni: «Pur apprezzando le nobili motivazioni che hanno indotto l’onorevole Cosentino a compiere un gesto volto a far sì che durante la campagna elettorale in Campania non vi possano essere strumentali ragioni di polemica da parte dell’opposizione, nel rinnovargli la mia stima non posso che invitarlo a continuare nel suo lavoro nell’interesse del partito e del paese, respingendo le sue dimissioni». Oggi Berlusconi ha avuto un nuovo faccia a faccia con Cosentino. «Non c’è nessuna sfiducia nei tuoi confronti, la questione è soltanto politica», ha detto il premier al sottosegretario. Il presidente del Consiglio avrebbe spiegato a Cosentino di non voler nemmeno sentir parlare di dimissioni da sottosegretario e ha fatto intendere che l’accordo con l’Udc non poteva essere minimanente scalfito. «È un accordo che abbiamo fatto con l’Udc e non si può cambiare».

Dopo che l’intesa Pdl-Udc era stata raggiunta martedì in una telefonata tra Berlusconi e Cesa, ieri il Pdl campano aveva tentato l’ultima resistenza: Cosentino era stato ricevuto per oltre un’ora da Berlusconi, ed era uscito da palazzo Grazioli “soddisfattissimo”. Invece le cose sono andate diversamente: oggi durante il pranzo tra Berlusconi e Fini è stato dato il via libera definitivo all’intesa con l’Udc in Campania per le regionali, e dunque alla candidatura di Zinzi a Caserta. Casini infatti era stato chiarissimo: senza un’intesa su Caserta, l’Udc non avrebbe sostenuto il candidato del Pdl alla regionali, Stefano Caldoro. Subito dopo è arrivata la lettera ai coordinatori Pdl La Russa, Bondi e Verdini con cui Cosentino lascia il suo incarico in Campania.

-Botta e risposta in Aula alla Camera sulle dimissioni di Nicola Cosentino. A riprendere la questione, nel corso dell’esame del dl emergenze, è stato il presidente dei deputati del Pd, Dario Franceschini: «Berlusconi ha respinto le dimissioni. È ora di smetterla con questa sceneggiata perché non si gioca con le istituzioni. Basta con queste rappresentazioni teatrali». Gli ha fatto eco il presidente dei deputati Idv, Massimo Donadi: «Non ci siamo mai illusi: è una moda di questo governo presentare dimissioni per poi farsele respingere dal presidente del Consiglio». A difendere la maggioranza è intervenuto il capogruppo del Pdl, Fabrizio Cicchitto: «Cosentino si è dimesso per vicende politiche. Nel cuore del dibattito sulla Protezione civile respingiamo questo esercizio di demagogia».

« Avevamo chiesto mesi fa le dimissioni di Cosentino. Allora la maggioranza le respinse, ora abbiamo chiesto, tramite il capogruppo, che il governo ci spieghi quali novità ci sono e ci spieghi il ripensamento», dice Pierluigi Bersani. E’ esploso il centrodestra», dice Enzo Amendola, segretario regionale del Pd in Campania. «Lo dicevamo da tempo, nel Pdl era in atto una vera e propria faida- spiega Amendola-. Dopo l’abbandono del campo di Cosentino è evidente a tutti che tra Pdl e Udc era solo un accordo di poltrone e non di programmi».

«L’accordo in Campania è stato rispettato. Punto. Ora noi ci occupiamo dei problemi seri, dei problemi dei campani», è la replica del segretario Udc, Lorenzo Cesa, alle accuse di Nicola Cosentino sull’«accordo poltronistico» voluto dei centristi per la presidenza della provincia di Caserta. «Noi ora andremo in Campania- aggiunge Cesa, lasciando Montecitorio- per fare campagna elettorale e far vincere Stefano Caldoro» nella corsa alla presidenza della Regione. a chi gli chiede cosa pensi delle dimissioni di Cosentino da coordinatore del Pdl campano, il segretario Udc risponde: «E’ un problema suo».

A fine gennaio la Cassazione aveva confermato l´ordinanza di custodia cautelare per Cosentino disposta dal gip di Napoli il 7 novembre scorso, in cui si ipotizzava il concorso esterno in associazione camorristica per rapporti con il clan dei Casalesi. Stando all´inchiesta della Procura antimafia di Napoli, Cosentino «ha contratto un debito di gratitudine» con il potente impero criminale. A quella organizzazione, scrive il giudice, «deve, almeno in parte, le sue fortune».
Tra i capitoli centrali dell´inchiesta, il rapporto fra Cosentino e l´attività imprenditoriale nel settore dei rifiuti condotta dai fratelli Sergio e Michele Orsi (quest´ultimo assassinato dall´ala stragista dei casalesi nel giugno 2008). In alcune aziende, come la Eco 4, ritenute dal gip «geneticamente connesse e funzionali alla camorra casalese», Cosentino, secondo il pentito Gaetano Vassallo, avrebbe esercitato un controllo assoluto di «assunzioni, nomine e incarichi». All´apice dell´emergenza, prima che il governo puntasse la sua azione sul disastro rifiuti, Cosentino – secondo i collaboratori – assicurava: «L´Eco 4 song´ io».

La Suprema Corte, dunque, ha ratificato la legittimità del provvedimento del gip, scaturito dall´inchiesta dei pm della Direzione distrettuale antimafia Giuseppe Narducci e Alessandro Milita, che avevano raccolto le dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia. Cosentino, coordinatore del Pdl in Campania, in seguito all´inchiesta è stato costretto a rinunciare alla candidatura alla presidenza della Regione. Un passo indietro compiuto a fatica; e ottenuto anche dopo uno scontro interno tra il gruppo campano che sosteneva la sua ascesa a Palazzo Santa Lucia e la ferma opposizione del presidente della Camera e degli esponenti finiani. Lo stesso vicepresidente della Commissione parlamentare antimafia, Fabio Granata, vicino a Fini, aveva detto: «E ora sarebbe auspicabile un passo indietro anche dal governo». Ma Cosentino ha sempre respinto ogni accusa e puntato il dito contro i magistrati campani, addebitando loro l´uso della «giustizia a orologeria».

Agli inizi di dicembre 2009 la Camera aveva negato l’autorizzazione all’arresto di Cosentino (360 contro 226 a scrutinio segreto). E aveva respinto le mozioni di Pd e idv che ne chiedevano le dimissioni da sottosegretario.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Politica della Privacy

Questo sito internet, urla.com e tutte le informazioni personali raccolte dagli utenti di questo Sito, sono proprietà esclusiva di urla.com. In questo documento di Politica della Privacy ogni riferimento a "noi", "ci", "nostro", sono riferimenti a urla.com.

La privacy dei nostri utenti per noi è una cosa seria.

Questo documento di "Politica della Privacy" (la "Politica") sintetizza come gestiamo le vostre informazioni personali ed è parte integrante dei "Termini e Condizioni d'Uso" del Sito. Questa Politica si applica solo a questo Sito e non alla raccolta e all'uso delle informazioni personali che potrebbero essere effettuate da qualsiasi terza parte attraverso qualsiasi altro sito web per il quale esistano collegamenti sul nostro sito.

Noi non siamo responsabili per le politiche della privacy di altri siti web e vi incoraggiamo a rendervi conto di quando lasciate il Sito.

Consenso

Il vostro uso di questo Sito, implica il consenso alla raccolta e all'utilizzo da parte nostra delle informazioni (a volte anche personali) che vi riguardano, nei termini indicati con questa Politica.

Che informazioni raccogliamo?

Potete accedere alla home page di questo Sito e navigare all'interno del Sito senza rivelarci alcun dato personale.

Per potervi fornire alcuni determinati servizi, però, potremmo aver bisogno di raccogliere alcune specifiche informazioni personali, che vi richiederemo se e quando necessario. In questi casi vi richiederemo esplicita autorizzazione al trattamento dei dati forniti (ad esempio nella pagina di registrazione).

Come utilizziamo le vostre informazioni?

Tutte le informazioni personali che vi riguardano saranno usate e registrate da noi nel rispetto della corrente normativa sul "trattamento dei dati personali" e secondo questa Politica.

Possiamo utilizzare le vostre informazioni personali per comunicare con voi, ad esempio per farvi sapere dell'esistenza di nuove funzioni e attività su urla.com, per realizzare indagini statistiche e, in forma aggregata (e quindi anonima) per attività di marketing, per tracciare le attività sul nostro sito, per pubblicare informazioni sulle pagine preferite e/o per migliorare l'utilità e i contenuti e per qualsiasi altro scopo che vi comunicheremo.

Possiamo gestire una o più mailing list, per inviarvi notizie relative al mondo urla.com . Queste mailing list sono "opt-in", il che significa che chi desidera esservi incluso deve iscriversi alla specifica lista.

Noi mandiamo email solo agli indirizzi che si sono iscritti ad una specifica lista. Noi non facciamo "spam".

Se desiderate cancellarvi da una lista (Cancellazione parziale), potete farlo dalla pagina di registrazione del sito o inviarci un email a info@urla.com .

Noi non condividiamo, né concediamo in uso a terzi né vendiamo i vostri indirizzi email.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali a chiunque dovesse prendersi carico della gesione del Sito o acquistasse in tutto o in parte le nostre proprietà, che includono i vostri dati personali. In questo caso sarete informati della cessione e potrete cancellare i vostri dati.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta nell'ambito di una indagine ufficiale, una volta che fossimo ragionevolmente certi delle circostanze che riguardano la richiesta.

Ci riserviamo altresì il diritto di accedere e consegnare le vostre informazioni personali allo scopo di obbedire alle leggi in vigore e a legittime richieste da parte del governo, per far funzionare correttamente i nostri sistemi e per proteggere i nostri utenti e noi stessi. Ad eccezione di quanto esplicitamente dichiarato in questa Politica, non venderemo, né condivideremo, né concederemo in uso le vostre informazioni personali senza il vostro espresso consenso.

Sicurezza

Prendiamo ogni possibile precauzione per proteggere le vostre informazioni personali. Inoltre abbiamo protocolli di sicurezza per proteggere il nostro database degli utenti da accessi non autorizzati, uso improprio, modifiche non autorizzate, distruzione illegale o cancellazioni accidentali.

Noi consentiamo l'accesso al database dei nostri utenti solo quando assolutamente necessario e anche allora secondo regole severe riguardo a cosa si può fare di tali informazioni. Potremmo dovervi chiedere di dimostrare la vostra identità prima di darvi accesso a informazioni anche se vi riguardano.

Sondaggi

Il nostro scopo è di migliorare costantemente il servizio che offriamo. Di conseguenza potremmo occasionalmente intervistare i nostri utenti, utilizzando dei sondaggi.

La partecipazione ai sondaggi è volontaria, e non siete in alcun modo obbligati a rispondere alle domande che potreste ricevere da noi. Se decideste di rispondere, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti.

Attività La vostra partecipazione al nostro Sito significa che potremmo contattarvi per invitarvi a partecipare ad attività, giochi o concorsi. La partecipazione a qualsiasi attività del Sito è volontaria e non sarete in alcun modo tenuti a rispondere ai nostri inviti. Se decideste di partecipare a una nostra attività, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti. Cookie Quando visitate uno dei nostri Siti potremmo inviare un "cookie" al vostro browser. L'uso dei cookie non è in alcun modo collegato ad alcuna informazione personale raccolta durante la navigazione del Sito. Un cookie è un piccolo documento che è memorizzato sul disco fisso del vostro computer a scopo di archivio. Possiamo utilizzarli per fare diverse cose: ad esempio i cookie possono servire a mantenere statistiche anonime dei servizi da voi preferiti o dei percorsi che seguite durante la navigazione nel Sito. Quando i cookie sono utilizzati in questo modo, non siete identificati individualmente e qualsiasi informazione raccolta in questo modo è utilizzata solo in forma aggregata (statistica). Alcuni dei nostri partner commerciali (ad esempio licenziatari e sponsor) potrebbero utilizzare dei cookie sul nostro Sito (nei banner pubblicitari) o sui loro siti raggiungibili dal nostro tramite link. Noi non abbiamo accesso né possiamo controllare questi cookie. Non siete obbligati ad accettare i cookie da noi, né da alcun altro sito web e potete impostare il vostro browser perché non accetti i cookie, anche se in questo caso alcune funzioni del Sito potrebbero non essere disponibili. Correzione e aggiornamento dei dati personali Se i vostri dati personali cambiano o se credete che le informazioni nei nostri database che vi riguardano non siano corrette, potete aggiornarle accedendo come utenti registrati al vostro profilo o scrivendo a info@urla.com . Cancellazione parziale Speriamo che il nostro Sito e i servizi che offriamo vi piacciano. Potete comunque richiedere che i vostri dati personali non siano utilizzati nei modi riassunti sopra. Questa operazione è chiamata "cancellazione parziale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, disabilitando i box relativi agli usi di dati non desiderati e salvando; - scrivendo a info@urla.com, indicando i servizi di cui non volete più fruire. Cancellazione totale In qualsiasi momento potete richiedere che i vostri dati personali siano completamente cancellati dai nostri database. Questa operazione è chiamata "cancellazione totale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, selezionando l'opzione di cancellazione del profilo e seguendo le istruzioni; - scrivendo a info@urla.com , e seguendo le istruzioni che vi verranno fornite. Aggiornamenti del Sito e dei suoi servizi In quanto iscritti al Sito potremmo inviarvi messaggi che riguardano aggiornamenti relativi al Sito e ai suoi servizi. Se volete cancellarvi da questa mailing list, dovete effettuare la cancellazione totale. Notifiche di cambiamento Nel caso dovessimo modificare la nostra "Politica della Privacy", lo comunicheremo nella nostra home page. Supporto alla Privacy In caso di dubbi che riguardano la nostra "Politica della Privacy", potrete contattarci al nostro indirizzo email info@urla.com .


cookie & urla.com

urla.com utilizza i cookie, per semplificare e migliorare la navigazione. Cosa sono i Cookie? I cookie sono delle informazioni scambiate tra il server di urla.com e il tuo computer. Permettono di creare delle statistiche sulle aree del sito visitate dagli utenti in modo anonimo e vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito stesso alla visita successiva.

I tipi di cookie che utilizza urla.com

Cookie funzionali Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Cookie statistici e di performance Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitate, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Oppure indicano che si è arrivati su urla.com dopo aver ricercato una determinata parola su un motore di ricerca. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Come Google Analytics e Google Tag Manager Cookie sociali All'interno di alcune pagine (ad esempio il dettaglio di una notizia) ti consentono di condividere sulla tua bacheca facebook o sulla tua timeline twitter un indirizzo di urla.com.

Google Analytics e Google Tag Manager

urla.com e i suoi sottodomini utilizzano Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Il sito web urla.com può utilizzare i cookie tecnici di terze parti riportati nella tabella seguente

Blog/portale      Cookie                                 Tipo        Utilizzo

urla.com              urla                                   tecnico       Tuo profilo

urla.com             Doubleclick                                           Analitycs

urla.com             Google Tag Manager                             Analitycs

urla.com             Google Analytics                                    Analitycs

urla.com             Instagram                                              Analitycs

urla.com             Youtube                                               Analitycs

urla.com             Facebook                                            Analitycs

urla.com             Twitter                                                Analitycs

Come modificare le impostazioni sui cookie? La maggior parte dei browser Internet accetta i cookie automaticamente, ma e' possibile modificare le impostazioni del browser per cancellare i cookie o impedirne l'accettazione automatica. Puoi anche rifiutare l'uso dei cookie ma in questo caso, la possibilita' di fornirti informazioni e servizi personalizzati sara' limitata, o alcune funzionalita' del sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili. Di seguito una serie di link alle guide per le impostazioni relative ai cookie dei principali browser.

Chiudi