A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Se il digital divide colpisce H3g Clienti senza Rete per due giorni?

«Intervento di manutenzione programmato da mesi», dice l’operatore. Problemi su Roma risolti in serata. «Prompt connessione di rete: il servizio non è disponibile». La risposta, stringata, a chi da sabato sta tentando di connettersi ad Internet attraverso H3G. Dispositivi Usb, tablet e smartphone. Il digital divide colpisce il noto operatore di telefonia mobile e molti clienti che si connettono con 3 rischiano di non poter accedere al web per un paio di giorni (anche se su Roma assicurano di aver risolto il problema dovuto a un nodo sulla Rete già nella tarda serata di sabato). Ai problemi di natura tecnica (dati in via di risoluzione) si sovrappongono quelli riguardanti la visualizzazione delle ricariche e delle soglie di traffico a causa di «un intervento di manutenzione della piattaforma».
IL CASO – «Avevamo allertato i potenziali destinatari del disservizio circa quindici giorni fa con una vasta campagna sms – dicono fonti interne a 3 – e soprattutto tutto tornerà nella norma lunedì, al netto di eventuali “code”». Ma a giudicare dalle centinaia di segnalazioni arrivate a Corriere.it e alle associazioni di consumatori non tutti erano stati avvisati del temporaneo disservizio, amplificato dal week-end, quando molti di ritorno dalle ferie agostane hanno percepito il senso di esclusione tipico di chi non può connettersi in Rete.

LE ASSOCIAZIONI – L’insolito black-out sulla rete ha messo subito sull’attenti le associazioni di consumatori. La più lesta a muoversi è stata Adiconsum, che ha preannunciato un’iniziativa in tutela dei clienti interessati. Dice Pietro Giordano, segretario generale: «Lunedì dirameremo una nota in cui inviteremo a segnalarci malfunzionamenti o disservizi, in modo da attivare con 3 una procedura di conciliazione con richiesta di risarcimenti». Dello stesso avviso Adoc, come conferma il presidente Carlo Pileri: «Abbiamo un rapporto costante con H3g, per cui nel caso in cui dovessimo riscontrare eventuali inadempienze da parte dell’azienda circa l’obbligo di comunicazione e trasparenza nei confronti della clientela, ci attiveremo anche noi attraverso una procedura di conciliazione». Nel frattempo il rischio di 48 ore senza Internet.

Da Corriere della Sera
Corinna De Cesare
Fabio Savelli

Leave a Reply