Trattato di chirurgia anarchica

Una ventata sovversiva investe il festival del cinema di Locarno: “Revengers Tragedy” di Alex Cox ci vendica degli orrori elisabettiani di oggi; “Sophiiiie” di Michael Hofmann estremizza l’incoscienza, “Novo” la smemoratezza. Longuine aggredisce il “nuovo russo” e Piavoli i vecchi linguaggi ANTONELLO CATACCHIO LOCARNO Una ventata d’anarchia ha investito il concorso con Revengers Tragedy dell’inglese Alex Cox che da qualche tempo si era perso di vista. Era il `76 quando Cox scoprì il testo del 1607 che nel volume veniva attribuito a Cyril Tourneur e non ancora a Middleton. “In quel periodo – racconta Cox stava cominciando il movimento punk, in parte come gesto di frustrazione e opposizione a tutto quell’insieme di accettazione e chiacchiere legate al giubileo reale. Al cinema avevamo avuto La notte dei morti viventi e Voglio la testa di Garcia, la stessa follia, lo stesso culto mortifero della società di Revengers Tragedy”. Da quella lettura, a lungo coltivata, finalmente il film. Con personaggi che hanno nomi latineggianti come Vindici, Lussurioso, Supervacuo, Ambitioso. La storia è quella di Vindici che torna a Liverpool, dominata dal Duca e dalla sua corte corrotta. Anni prima il Duca aveva ucciso la sposa di Vindici il giorno delle nozze. Ora è il momento della vendetta, in una città che somma postcatastrofe a delirio, costumi da vintage anni `70, trucco postpunk e scenografie da horror metropolitano. Cox mantiene i versi originali, ma suonano recitati con accento di Liverpool, poi aggiunge del suo nel ricostruire un irriverente sacrario dove la popolazione porta tonnellate di mazzi di fiori in omaggio alla defunta moglie di un nobile e chiude gridando vendetta in faccia a un ritratto della regina, non quella di un tempo, ma quella del nuovo giubileo, Elisabetta II. Il tutto sulle musiche straordinarie dei Chumbawamba, altro gruppo anarcoide, pur molto lontano dalle sonorità punk. È un affresco prepotente e inquietante che va ben oltre le operazioni di attualizzazione della tragedia classica compiute negli ultimi anni dal cinema. Alex Cox si scaglia a testa bassa (come il suo protagonista) contro quel gruppo di persone che lui considera gangster abitualmente presentati come l’aristocrazia britannica. Incesti, lotte di potere, assassinii, prevaricazioni, sono la dimensione quotidiana di chi non ha altra preoccupazione se non quella di mantenere il proprio status e potere. Dal respiro epico e donchisciottesco di Cox a quello spezzato e ansimante del tedesco Michael Hofmann con Sophiiiie! Storia di una ragazzotta che si trascina in una notte da un guaio all’altro con determinazione pari alla gratuità. Laddove Vindici si è attrezzato per entrare nel gioco dei potenti e fare sconquassi, la piccola Sophie si muove sulla base dell’incoscienza e dell’improvvisazione, per esempio entrando in un bar di supermachi tatuati e gonfi di birra provocandoli a ripetizione. In cerca di tragedia. Completamente diverso, e non poteva essere altrimenti, il nuovo film di Franco Piavoli Al primo soffio di vento. La poetica di questo autore singolare viene confermata dalle “fotografie in movimento” che diventano cinema. Squarci di luce, foglie che vibrano, fieno che rotola, porticati che sembrano spaccarsi tra le zone che il sole illumina con prepotenza e quelle che invece rimangono oscurate. Questa volta però Piavoli quasi accenna un racconto, delle interpretazioni. Buttate lì, come se fossero dialoghi quotidiani o ricordi di letture. E qui l’armonia sembra subire …

qualche interferenza, come dall’irruzione di alcune immagini televisive, così lontane da quell’universo apparentemente quieto che circonda e avvolge tutto. Quella di Piavoli è una semplicità a lungo ricercata. Due anni di riprese sono stati necessari per assemblare il materiale, e qualcosa ha poi girato ancora quando era in fase di montaggio. Riprese effettuate quasi interamente nella sua casa di campagna, con brevi escursioni al fiume o nei campi circostanti. C’è un’aria maliconica che pervade questa giornata raccontata dal sorgere del sole alla notte stellata. Una malinconia che avvolge gli oggetti, come il tavolo posto sotto la finestra e le persone, che sembrano in qualche modo ingabbiate dai destini, compresi i lavoranti immigrati e la giovane che invece dovrebbe avere le sue aspettative. Fuori concorso in piazza si è affacciato Un nuovo russo di Pavel Longuine, proiettato purtroppo sotto la pioggia che ha giocato d’anticipo sulle previsioni del tempo. Longuine prosegue la sua personale ricerca narrativa tesa a spiegare cosa sia la Russia oggi. Partendo dallo stesso presupposto delle cronache e di alcuni film hollywoodiani, un enorme e ricco paese sul quale la mafia (o comunque la si voglia chiamare) ha allungato le mani, sostituendosi progressivamente alla nomenklatura. Protagonista è Platon Makowski, grande intuito e fiuto per inventare raggiri e truffe finanziarie che rendono ricco Platon e i suoi accoliti, a scapito della gente comune e di quanti si trovino sulla loro strada. La storia prende le mosse da un attentato che dovrebbe avere steso il protagonista, proseguendo a singhiozzo tra i flashback e l’indagine del malcapitato inquisitore. Uomo d’altri tempi e d’altro regime che sembra essere l’unico ancora in grado di districare la complicata matassa senza lasciarsi irretire dalle apparenze. Sempre sulla piazza, questa volta finalmente con clima adeguato, il francese Jean Pierre Limosin ha presentato Novo. Con l’aiuto dello scrittore Christophe Honoré, Limosin ha puntato su un amore estremo. Estremo perché Pablo, il protagonista, è malato. Un trauma gli ha causato la perdita della memoria. Bastano dieci minuti perché lui non si ricordi piùnulla. Quindi deve muoversi sempre con un libretto che gli permette di ritrovare almeno le coordinate fondamentali. E incontra Irene. Lei prima è entusiasta all’idea di un uomo con il quale è sempre come se fosse la prima volta, poi decide di mantenere la memoria del loro rapporto per tutti e due, in attesa che Pablo ritrovi se stesso. Un capriccio del cervello che è stato raccontato tra gli altri da Oliver Sacks nei suoi libri. Curiosamente alla base di un altro film, che prosegue poi in modo diversissimo, Memento, di Christopher Nolan. Nolan che presenterà qui a Locarno il suo nuovo film, Insomnia, lasciando la palma dello smemorato a Matt Damon, che il giorno successivo sarà protagonista in piazza di The Bourne Identity.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Politica della Privacy

Questo sito internet, urla.com e tutte le informazioni personali raccolte dagli utenti di questo Sito, sono proprietà esclusiva di urla.com. In questo documento di Politica della Privacy ogni riferimento a "noi", "ci", "nostro", sono riferimenti a urla.com.

La privacy dei nostri utenti per noi è una cosa seria.

Questo documento di "Politica della Privacy" (la "Politica") sintetizza come gestiamo le vostre informazioni personali ed è parte integrante dei "Termini e Condizioni d'Uso" del Sito. Questa Politica si applica solo a questo Sito e non alla raccolta e all'uso delle informazioni personali che potrebbero essere effettuate da qualsiasi terza parte attraverso qualsiasi altro sito web per il quale esistano collegamenti sul nostro sito.

Noi non siamo responsabili per le politiche della privacy di altri siti web e vi incoraggiamo a rendervi conto di quando lasciate il Sito.

Consenso

Il vostro uso di questo Sito, implica il consenso alla raccolta e all'utilizzo da parte nostra delle informazioni (a volte anche personali) che vi riguardano, nei termini indicati con questa Politica.

Che informazioni raccogliamo?

Potete accedere alla home page di questo Sito e navigare all'interno del Sito senza rivelarci alcun dato personale.

Per potervi fornire alcuni determinati servizi, però, potremmo aver bisogno di raccogliere alcune specifiche informazioni personali, che vi richiederemo se e quando necessario. In questi casi vi richiederemo esplicita autorizzazione al trattamento dei dati forniti (ad esempio nella pagina di registrazione).

Come utilizziamo le vostre informazioni?

Tutte le informazioni personali che vi riguardano saranno usate e registrate da noi nel rispetto della corrente normativa sul "trattamento dei dati personali" e secondo questa Politica.

Possiamo utilizzare le vostre informazioni personali per comunicare con voi, ad esempio per farvi sapere dell'esistenza di nuove funzioni e attività su urla.com, per realizzare indagini statistiche e, in forma aggregata (e quindi anonima) per attività di marketing, per tracciare le attività sul nostro sito, per pubblicare informazioni sulle pagine preferite e/o per migliorare l'utilità e i contenuti e per qualsiasi altro scopo che vi comunicheremo.

Possiamo gestire una o più mailing list, per inviarvi notizie relative al mondo urla.com . Queste mailing list sono "opt-in", il che significa che chi desidera esservi incluso deve iscriversi alla specifica lista.

Noi mandiamo email solo agli indirizzi che si sono iscritti ad una specifica lista. Noi non facciamo "spam".

Se desiderate cancellarvi da una lista (Cancellazione parziale), potete farlo dalla pagina di registrazione del sito o inviarci un email a info@urla.com .

Noi non condividiamo, né concediamo in uso a terzi né vendiamo i vostri indirizzi email.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali a chiunque dovesse prendersi carico della gesione del Sito o acquistasse in tutto o in parte le nostre proprietà, che includono i vostri dati personali. In questo caso sarete informati della cessione e potrete cancellare i vostri dati.

Ci riserviamo il diritto di consegnare le vostre informazioni personali all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta nell'ambito di una indagine ufficiale, una volta che fossimo ragionevolmente certi delle circostanze che riguardano la richiesta.

Ci riserviamo altresì il diritto di accedere e consegnare le vostre informazioni personali allo scopo di obbedire alle leggi in vigore e a legittime richieste da parte del governo, per far funzionare correttamente i nostri sistemi e per proteggere i nostri utenti e noi stessi. Ad eccezione di quanto esplicitamente dichiarato in questa Politica, non venderemo, né condivideremo, né concederemo in uso le vostre informazioni personali senza il vostro espresso consenso.

Sicurezza

Prendiamo ogni possibile precauzione per proteggere le vostre informazioni personali. Inoltre abbiamo protocolli di sicurezza per proteggere il nostro database degli utenti da accessi non autorizzati, uso improprio, modifiche non autorizzate, distruzione illegale o cancellazioni accidentali.

Noi consentiamo l'accesso al database dei nostri utenti solo quando assolutamente necessario e anche allora secondo regole severe riguardo a cosa si può fare di tali informazioni. Potremmo dovervi chiedere di dimostrare la vostra identità prima di darvi accesso a informazioni anche se vi riguardano.

Sondaggi

Il nostro scopo è di migliorare costantemente il servizio che offriamo. Di conseguenza potremmo occasionalmente intervistare i nostri utenti, utilizzando dei sondaggi.

La partecipazione ai sondaggi è volontaria, e non siete in alcun modo obbligati a rispondere alle domande che potreste ricevere da noi. Se decideste di rispondere, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti.

Attività La vostra partecipazione al nostro Sito significa che potremmo contattarvi per invitarvi a partecipare ad attività, giochi o concorsi. La partecipazione a qualsiasi attività del Sito è volontaria e non sarete in alcun modo tenuti a rispondere ai nostri inviti. Se decideste di partecipare a una nostra attività, tratteremmo le informazioni che ci fornireste secondo gli stessi standard elevati con cui trattiamo tutte le altre informazioni personali degli utenti. Cookie Quando visitate uno dei nostri Siti potremmo inviare un "cookie" al vostro browser. L'uso dei cookie non è in alcun modo collegato ad alcuna informazione personale raccolta durante la navigazione del Sito. Un cookie è un piccolo documento che è memorizzato sul disco fisso del vostro computer a scopo di archivio. Possiamo utilizzarli per fare diverse cose: ad esempio i cookie possono servire a mantenere statistiche anonime dei servizi da voi preferiti o dei percorsi che seguite durante la navigazione nel Sito. Quando i cookie sono utilizzati in questo modo, non siete identificati individualmente e qualsiasi informazione raccolta in questo modo è utilizzata solo in forma aggregata (statistica). Alcuni dei nostri partner commerciali (ad esempio licenziatari e sponsor) potrebbero utilizzare dei cookie sul nostro Sito (nei banner pubblicitari) o sui loro siti raggiungibili dal nostro tramite link. Noi non abbiamo accesso né possiamo controllare questi cookie. Non siete obbligati ad accettare i cookie da noi, né da alcun altro sito web e potete impostare il vostro browser perché non accetti i cookie, anche se in questo caso alcune funzioni del Sito potrebbero non essere disponibili. Correzione e aggiornamento dei dati personali Se i vostri dati personali cambiano o se credete che le informazioni nei nostri database che vi riguardano non siano corrette, potete aggiornarle accedendo come utenti registrati al vostro profilo o scrivendo a info@urla.com . Cancellazione parziale Speriamo che il nostro Sito e i servizi che offriamo vi piacciano. Potete comunque richiedere che i vostri dati personali non siano utilizzati nei modi riassunti sopra. Questa operazione è chiamata "cancellazione parziale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, disabilitando i box relativi agli usi di dati non desiderati e salvando; - scrivendo a info@urla.com, indicando i servizi di cui non volete più fruire. Cancellazione totale In qualsiasi momento potete richiedere che i vostri dati personali siano completamente cancellati dai nostri database. Questa operazione è chiamata "cancellazione totale" e può essere fatta in uno dei seguenti modi: - accedendo come utente registrato al vostro profilo, selezionando l'opzione di cancellazione del profilo e seguendo le istruzioni; - scrivendo a info@urla.com , e seguendo le istruzioni che vi verranno fornite. Aggiornamenti del Sito e dei suoi servizi In quanto iscritti al Sito potremmo inviarvi messaggi che riguardano aggiornamenti relativi al Sito e ai suoi servizi. Se volete cancellarvi da questa mailing list, dovete effettuare la cancellazione totale. Notifiche di cambiamento Nel caso dovessimo modificare la nostra "Politica della Privacy", lo comunicheremo nella nostra home page. Supporto alla Privacy In caso di dubbi che riguardano la nostra "Politica della Privacy", potrete contattarci al nostro indirizzo email info@urla.com .


cookie & urla.com

urla.com utilizza i cookie, per semplificare e migliorare la navigazione. Cosa sono i Cookie? I cookie sono delle informazioni scambiate tra il server di urla.com e il tuo computer. Permettono di creare delle statistiche sulle aree del sito visitate dagli utenti in modo anonimo e vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito stesso alla visita successiva.

I tipi di cookie che utilizza urla.com

Cookie funzionali Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche. Cookie statistici e di performance Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitate, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Oppure indicano che si è arrivati su urla.com dopo aver ricercato una determinata parola su un motore di ricerca. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Come Google Analytics e Google Tag Manager Cookie sociali All'interno di alcune pagine (ad esempio il dettaglio di una notizia) ti consentono di condividere sulla tua bacheca facebook o sulla tua timeline twitter un indirizzo di urla.com.

Google Analytics e Google Tag Manager

urla.com e i suoi sottodomini utilizzano Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google , Inc. ( "Google") . Google Analytics utilizza dei "cookies" , che sono file di testo depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito . Le informazioni generate dal cookie sull'utilizzo del sito web ( compreso il Vostro indirizzo IP anonimo ) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito per gli operatori dello stesso e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Il sito web urla.com può utilizzare i cookie tecnici di terze parti riportati nella tabella seguente

Blog/portale      Cookie                                 Tipo        Utilizzo

urla.com              urla                                   tecnico       Tuo profilo

urla.com             Doubleclick                                           Analitycs

urla.com             Google Tag Manager                             Analitycs

urla.com             Google Analytics                                    Analitycs

urla.com             Instagram                                              Analitycs

urla.com             Youtube                                               Analitycs

urla.com             Facebook                                            Analitycs

urla.com             Twitter                                                Analitycs

Come modificare le impostazioni sui cookie? La maggior parte dei browser Internet accetta i cookie automaticamente, ma e' possibile modificare le impostazioni del browser per cancellare i cookie o impedirne l'accettazione automatica. Puoi anche rifiutare l'uso dei cookie ma in questo caso, la possibilita' di fornirti informazioni e servizi personalizzati sara' limitata, o alcune funzionalita' del sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili. Di seguito una serie di link alle guide per le impostazioni relative ai cookie dei principali browser.

Chiudi