admin/ Luglio 23, 2013/ Cronaca, home-prima, Informa/ 0 comments

carabinieriIl vicesindaco di Milano, Ada Lucia De Cesaris, ha ricevuto stamani a Palazzo Marino una lettera firmata “nuove Br Curcio internazionali” che minaccia un imminente ritorno alla lotta armata. La missiva è stata esaminata dalla polizia scientifica che ha eseguito rilievi nell’ufficio del vice sindaco e assessore all’Urbanistica.

L’esponente del Pd ha ricevuto messaggi di solidarità sia dal centrosinistra sia dal centrosinistra. Tra i primi a intervenire Viviana Beccalossi (Pdl), assessore al Territorio e all’Urbanistica della Regione Lombardia, che ha scritto in una nota: “Essendo stata in queste settimane anche io oggetto di ripetute ‘attenzioni’ della stessa sgradevole natura, sono convinta che la migliore risposta a queste intimidazioni sia continuare a lavorare”.

Piena solidarietà anche da Luca Lepore, consigliere comunale della Lega a Palazzo Marino, e ovviamente dal Pd. E’ intervenuto, tra gli altri, il segretario metropolitano, Roberto Cornelli: “Esprimiamo la nostra solidarietà. Un fatto grave, che ci preoccupa e che deve spingere tutti alla massima attenzione e vigilanza. Anche la politica milanese ha il dovere di non sottovalutare questi fatti e di valutare con attenzione tutti i sintomi della crisi che viviamo”.

Asa

Share this Post

Leave a Comment